FEDERAZIONE MEDICINA GENERALE – Rinnovate le cariche regionali. Antonio Tartaglione segretario generale

Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

MONTERODUNI – Rinnovate le cariche regionali per il prossimo quadriennio del consiglio regionale della Federazione Medici di Medicina Generale del Molise.

Eletto segretario generale regionale il dott. Antonio Tartaglione, da 37 anni medico di famiglia a Monteroduni, mentre Peppino Licursi e Salvatore Giuliano sono stati eletti rispettivamente vice segretario regionale vicario e vice segretario regionale e segretario amministrativo.

“Il compito che attende me e tutto il sindacato nei prossimi anni è molto impegnativo. – ha dichiarato il dott. Tartaglione – In modo sempre più evidente, si registrano le conseguenze di una situazione che ha visto ridurre le prestazioni erogate dai presidi ospedalieri e, nel contempo, non ha ancora visto concludere il progetto di realizzazione di strutture intermedie di cure territoriali. Ospedali di comunità, Case della salute, strutture capaci di assorbire sul territorio la maggiore domanda di assistenza sanitaria e sociale, non sono ancora a regime e necessitano del contributo essenziale della medicina generale per esserlo”.

“Il medico di famiglia deve allontanarsi dal ruolo di ‘impiegato del Servizio sanitario’ e deve essere sempre più il primo presidio clinico sul territorio. Senza il filtro della medicina di famiglia, non c’è Casa della salute, Ospedale di comunità, Pronto soccorso, che tenga. – ha proseguito – Non si possono chiudere gli ambulatori e le sedi di Guardia medica, capillarmente distribuiti in tutti i comuni molisani anche i più piccoli, quelli che hanno già perso scuole, uffici postali, caserme, per accentrare medici e servizi in strutture meno prossimali che porterebbero ancora di più alla perdita di contatto tra popolazione e medici di medicina generale”.

“Per contribuire a migliorare tutto il sistema di cure territoriali, è altresì prioritario costruire una Rete informatica regionale seria ed efficiente che colleghi tutti i medici di famiglia tra di loro, con la continuità assistenziale, con il 118, con i pronto-soccorso, con gli ambulatori del Distretto sanitario, con le Case della salute. – ha concluso Tartaglione – Per una Sanità regionale migliore è arrivato il momento di fare meno progetti e tirare fuori le risorse che in parte già ci sono, eliminando sprechi e inappropriatezze per troppo tempo incrementate e tollerate, e ridistribuendo sul territorio le risorse recuperate con il drastico taglio delle strutture ospedaliere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: