SCUOLE SICURE – Maria Teresa D’Achille “Abbiamo restituito a Isernia due scuole storiche”

Maria Teresa d'Achille
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Scuole sicure, Maria Teresa D’ Achille candidata all’uninominale della Camera (Isernia-Bojano) per il centrosinistra, ex vice sindaco del Comune di Isernia, insieme all’ex assessore all’edilizia scolastica Luciano Sposato, esprime grande soddisfazione per l’ottenimento dei finanziamenti messi a disposizione dal M.i.u.r. per le scuole San Giovanni Bosco e S. Pietro Celestino.

“In seguito alle misure urgenti del decreto 23.01.2015 del Ministero dell’Economia e delle Finanze (governo Renzi) e la delibera di Giunta Regionale n. 143 del 30.03.2015, che approvava i criteri, la modalità e termini di presentazione delle domande da parte degli enti locali, in favore dell’edilizia scolastica, l’amministrazione comunale di centrosinistra di Isernia approvava i progetti definitivi, con delibera della giunta comunale n. 24 del 20.04.2015, per la San Giovanni Bosco, per un totale di 6.507.447,11 euro e con delibera della giunta comunale n. 23 del 20.04.2015 per la S. Pietro Celestino per un importo pari a 1.109.195.70 euro. Tali progetti furono ammessi e inseriti in graduatoria nel programma nazionale triennale 2015-2017 con la successiva erogazione dei finanziamenti.

Gli interventi, rivisti e integrati in seguito al decreto del M.i.u.r. del novembre 2017(governo Gentiloni), che ha concesso le risorse straordinarie per la messa in sicurezza sismica delle strutture scolastiche,  inseriti già nel programma triennale, sono stati così resi attuabili. Abbiamo restituito, quindi, le due scuole storiche alla città di Isernia.

Inoltre, la stessa giunta sbloccò e aggiudicò la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori per la realizzazione del polo scolastico in via Umbria del secondo lotto funzionale-completamento per euro 3.200.000,00.

Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno della precedente amministrazione, intenta a far rimanere le scuole all’interno della città e non decentrarle con l’inevitabile impoverimento del centro cittadino.

Gli obbiettivi raggiunti, quindi, sono coerenti alla mia linea politica in merito alle Scuole Sicure. Una delle tematiche prioritarie del mio programma e di quello nazionale delle 100 cose fatte e da fare”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: