CRONACA – Controlli nel venafrano: 4 denunce per furto aggravato

mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud

VENAFRO – Nell’ambito di alcune operazioni portate a termine dai Carabinieri nella zona del venafrano, quattro persone sono state denunciate alla competente Autorità Giudiziaria per furto aggravato.

Il caso più singolare è stato scoperto dai Carabinieri della Stazione di Castel San Vincenzo, i quali hanno denunciato un uomo che dopo aver realizzato un allaccio abusivo attraverso un sofisticato impianto di collegamento, asportava dalla rete idrica pubblica, acqua potabile per rifornire l’azienda agricola di famiglia. L’impianto è stato sottoposto a sequestro.

I Carabinieri della Stazione di Filignano invece hanno denunciato un allevatore, che alcuni giorni orsono da un fondo privato ha asportato oltre 500 quintali di legna, caricandola su un veicolo di sua proprietà. I Militari sono arrivati alla sua identificazione grazie ad alcune testimonianze raccolte sul luogo del furto.

Infine a Venafro i Militari della locale Stazione, grazie ad alcune testimonianze e all’esito di un’individuazione mediante foto segnaletiche, hanno denunciato due pregiudicati, uno di origine laziale e uno di origine campana, rispettivamente per furto e ricettazione di accumulatori per veicoli, asportati nel dicembre scorso all’interno di un’autofficina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano
momà

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

momà
Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Edilnuova Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Bar il Centrale Venafro
fabrizio siravo assicurazioni
Agrifer Pozzilli
error: