SANITA’ – Presentata ad Agnone la rete di assistenza per le malattie reumatologiche

Sanità, Agnone, rete di assistenza, malattie reumatologiche
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
Banca di credito cooperativo Isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

AGNONE – Nel corso di un incontro tenutosi questa sera all’ospedale San Francesco Caracciolo di Agnone sono stati presentati la Rete assistenziale e il Percorso diagnostico terapeutico delle malattie reumatologiche.

Con il presidente e commissario Paolo di Laura Frattura hanno partecipato il direttore generale della Salute, Lolita Gallo e per l’Asrem il direttore generale, Gennaro Sosto, il direttore amministrativo, Antonio Forciniti, e il direttore sanitario Antonio Lucchetti. In apertura dei lavori il reumatologo Franco Paoletti ha illustrato il progetto che ora si concretizza e che ha come punto di riferimento proprio Agnone.

“Questo è un progetto che cade in un momento particolare e non voglio che venga sminuito come propaganda elettorale – ha esordito -. Oggi vediamo i risultati di un lavoro partito da lontano: facemmo un primo tentativo nel 2010 che però fallì.

Negli ultimi anni invece la Regione ha dato vita ad un gruppo di lavoro e mi ha incaricato come coordinatore di questo gruppo al quale hanno partecipato tutti i reumatologi della regione. Dopo un lungo lavoro questo percorso è arrivato al traguardo e dunque oggi non possiamo non ringraziare il governo regionale che con determinazione lo ha portato fino in fondo, fino alla firma del decreto.

Agnone è riconosciuta come centro di riferimento, ma non c’è nessun progetto verticistico. Il progetto vuole l’assistenza reumatologica uguale in tutta la regione, da Termoli a Campobasso e Isernia. Quindi nessuno domina e l’obiettivo è una solo: dare subito risposte concrete ai cittadini.

Le malattie reumatiche – ha poi evidenziato Paoletti – non sono malattie semplici come molti credono. Sono malattie molto complesse e hanno bisogno di un’organizzazione, di una strutturazione, al pari di altre discipline come la cardiologia, la pneumologia, l’ortopedia. Non sono malattie di serie C”.

Il presidente Frattura nel suo intervento ha elogiato il progetto per la reumatologia che si concretizza e ha colto l’occasione per parlare anche del futuro dell’ospedale di Agnone.

“Dopo cinque anni – ha detto – e considerando il primo incontro che avemmo qui in ospedale a Agnone, devo dire che, adesso, a fine legislatura, c’è una atmosfera sicuramente diversa. Il mio ringraziamento va al dottore Paoletti per aver costruito questa iniziativa con l’integrazione e l’interazione direttamente con i pazienti.

Avevamo detto che non avremmo chiuso l’ospedale e così è stato. Grazie allo sblocco del turnover abbiamo ora la possibilità di tornare ad investire soprattutto sul personale, perché senza personale diventa difficile garantire l’assistenza. L’ospedale di area disagiata per noi ha un senso quando l’area disagiata non ha più un recinto territoriale regionale, ma diventa punto di riferimento interregionale. Per questo andiamo a consolidare un percorso avviato con la Regione Abruzzo che ci porta a definire un accordo di confine, una intesa tra le nostre regioni che è in attesa di approvazione da parte del Tavolo Tecnico a Roma. La Regione Molise partecipa con la struttura e le eccellenze presenti, mentre l’arricchimento, in termini professionale e sanitario, arriva dalla Regione Abruzzo che viene ad investire nella struttura di area disagiata.

“Quindi grazie agli operatori dell’ospedale di Agnone – ha concluso il presidente – soprattutto per la qualità del rapporto che, malgrado le premesse particolarmente effervescenti dell’inizio, quando provavamo a spiegare che cosa la struttura commissariale intendeva mettere in campo per la riorganizzazione, ci hanno dato fiducia e noi un po’ alla volta, mi auguro, potremmo rispondere alla fiducia ricevuta con la concretezza degli interventi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
pasticceria Di Caprio
Maison Du Café Venafro
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise
pasticceria Di Caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: