CALCIO – Rincorsa ai play off, a Campobasso arriva il Castelfidardo

calcio campobasso
vaccino salva vita
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Vigilia ansiosa in casa rossoblù prima dell’importante match con il Castelfidardo che vale praticamente un posto nei playoff considerata la posizione in classifica dei “fisarmonici” che occupano la quarta piazza a 41 punti.

Sei punti in più del Campobasso di Foglia Manzillo che sta cercando un’affannosa rincorsa almeno al quinto posto dove c’è ora la Vastese, scivolata indietro dopo che per mesi era stata la terza forza dopo le rivali per il primato Matelica e Vis Pesaro. La vigilia è ansiosa per una serie di motivi.

Il principale è indubbiamente l’importanza della partita. La squadra rossoblù sa perfettamente che questo è uno snodo fondamentale del suo campionato. Vincere gli scontri diretti contro le formazioni che la precedono in classifica è un obbligo che non può essere disatteso. Il Castelfidardo è una delle concorrenti dirette a quel posto nei playoff che è diventato quasi un’ossessione per il sodalizio dei fratelli De Lucia&Leone. Basterebbe dunque solo questo motivo per far crescere l’ansia tra le fila del Campobasso ma a complicare l’avvicinamento al match in questione si sono inserite altre due questioni che tengono banco in questi giorni.

La seconda è ovviamente la situazione metereologica. In questi giorni nel capoluogo molisano fa già abbastanza freddo e comunque è circa una settimana che piove. A causa di questa situazione il campo di SelvaPiana, già malandato di per sé, è diventato un vero pantano dove è praticamente impossibile giocare un calcio palla a terra. Se a tutto ciò ci aggiungiamo anche la concreta possibilità di un aggravamento delle condizioni metereologiche con possibili nevicate anche nella giornata di domenica possiamo comprendere la preoccupazione della società che si gioca una grossa fetta di possibilità di agguantare i playoff  giocando (oppure rischiando il rinvio) su un campo che somiglia più a quelli che si usano per le lotte nel fango che a quelli di calcio.

Un altro episodio che ha agitato la vigilia di Campobasso-Castelfidardo è la polemica scoppiata via “social” tra l’attaccante Evacuo e il copresidente Leone. La punta rossoblù è ormai da tre settimane circa fuori squadra e proprio via Facebook ha esternato il suo disappunto pubblicamente accusando la società di averlo messo fuori squadra perché lui aveva semplicemente chiesto spiegazioni riguardanti il suo vitto e alloggio e la situazione dei rimborsi spesa. Pronta la replica del copresidente Leone che invece ha rispedito al mittente queste accuse adducendo come unico motivo dell’allontanamento di Evacuo il suo comportamento fuori e dentro il campo e la scarsa forma fisica.

Insomma, l’ennesima polemica che non fa certo bene all’ambiente rossoblù. Per quanto riguarda la formazione che potrebbe scendere in campo domani pomeriggio l’unica novità rispetto alla bella vittoria di sette giorni fa a Giulianova contro il San Nicolò dovrebbe essere rappresentata dal ritorno in difesa di Benvenga che ha scontato il suo turno di squalifica. Ancora out invece Capozzi e Varsi che dovranno scontare il secondo dei quattro turni di stop dopo la rissa nel finale di gara contro l’Olimpia Agnonese.

GCM

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: