CULTURA – “Cinque” di Giovanni Petta alla Banca del Tempo di Venafro

franchitti interiors
Black&berries Venafro
Pubblicità Molise Network
Assicurazioni Fabrizio Siravo

VENAFRO – Il laboratorio di scrittura di Maria Assunta Prezioso, Banca del Tempo Molise Il Cerchio Blu, ospita lo scrittore Giovanni Petta per un incontro sui temi del romanzo “Cinque”, pubblicato qualche mese per i tipi de L’Erudita Editore.

L’incontro avrà luogo martedì 6 marzo, in via Machiavelli 4 a Venafro, alle ore 16:30.

Il romanzo verte su cinque lettere che vengono recapitate a un editore. Un insegnante, un giornalista, uno storico della musica, un musicista di feste di piazza e un pensionato danno il loro parere su un romanzo in fase di pubblicazione. Il lettore si trova così di fronte a cinque diversi racconti, cinque storie narrate da altrettanti autori, che nascono, si intrecciano e si scontrano tra loro.

Un sottile gioco letterario in cui le prospettive sono continuamente rovesciate e il lettore è chiamato a difendersi dalle trappole della scrittura. Nella speranza di giungere alla storia completa, ogni volta si troverà impigliato in frammenti di racconti che continuano a rinviare l’uno all’altro, come in una specie di labirinto.

La storia di Stefania, protagonista del romanzo, diventa il pretesto per interrogarsi sul significato stesso di letteratura e capire fino a che punto ciò che viene raccontato rappresenti la realtà. Giovanni Petta riesce a creare, attraverso un meccanismo stilistico perfetto, un’avventurosa lettura in cui il confine tra verità e finzione rimane incerto fino alla fine.

Giovanni Petta racconta la sua terra, il Molise, con la satira (TurzoTen, Il Bene Comune, 2011; Turzotime, Minima Comunicazione, 2016), l’amore con la poesia (Millennio a Venire, Edizioni Eva, 1998; A, Letteratura Alternativa, 2016, prefazione di Alessandro Fo) e la vita con il romanzo (Acqua, Augh edizioni, 2017). Allievo di Mogol, è autore dei testi de Il bivio di Sessano, il disco inciso con Carlo Fantini che racconta il Sud del secolo scorso e della contemporaneità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Ferrovie del Gargano
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Ferrovie del Gargano
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: