CARABINIERI – “Pasqua sicura”, eseguiti controlli denunce e sequestri

ristorante il monsignore venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
pasta La Molisana

PASQUA SICURA – Carabinieri in azione durante il ponte delle festività di Pasqua e Pasquetta, al fine di garantire la sicurezza ai cittadini ed ai vacanzieri che si sono recati in provincia di Isernia per trascorrere qualche giorno di relax.

Posti di blocco sono stati istituiti lungo le principali arterie di collegamento, nel corso dei quali sono stati controllati centocinquanta veicoli in transito, identificate centottanta persone tra conducenti e passeggeri, quindici le violazioni riscontrate in materia di codice della strada e sottoposti a sequestro due veicoli poiché messi in circolazione privi di copertura assicurativa.

Dieci gli alcoltest eseguiti per accertare un eventuale guida in stato di ebrezza alcolica da parte dei conducenti, mentre numerose sono state le perquisizioni per la ricerca di armi, droga e refurtiva.

Venti i pregiudicati attualmente sottoposti  a misure cautelari o di prevenzione nei cui confronti sono stati effettuati controlli sul regolare rispetto delle prescrizioni imposte dalle competenti Autorità Giudiziaria e di Pubblica Sicurezza.

Eseguiti accertamenti amministrativi e in materia igienico-sanitaria presso otto locali pubblici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: