POLITICA – Il “caso Greco” sui media nazionali, “Libero” e “Secolo d’Italia”

Andrea-Greco-5stelle
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana

CASO GRECO – “Lo zio criminale che imbarazza il candidato grillino” è il titolo dell’articolo del quotidiano “Libero“. Mentre il “Secolo d’Italia” titola  “Molise, problemi per il candidato M5S: lo zio acquisito era un killer di camorra”.

Questi i titoli di oggi in edicola sulla stampa nazionale, in merito al candidato dei Cinque Stelle alla Regione in Molise, Andrea Greco.

“La zia che ha sposato uno spietato camorrista appartenente al clan di Raffaele Cutolo –scrive il quotidiano diretto da Vittorio Feltri-  il padre rimasto mutilato durante un conflitto a fuoco perché sospettato di nascondere in casa pericolosi latitanti. Sembra la puntata di una fiction sulla mafia, di quelle che fanno il boom di ascolti in prima serata, invece è la sceneggiatura vera del passato burrascoso dei familiari del candidato grillino alla presidenza della Regione Molise, Andrea Greco”.

“Il caso Sergio Bianchi, killer di camorra, imbarazza il M5S. E soprattutto Andrea Greco, 33 anni di Agnone (Isernia),  candidato presidente in Molise del partito di Di Maio. –Pubblica il quotidiano politico on line italiano– Di Greco, che negli ultimi anni è stato consulente del gruppo regionale grillino, si discute però, e anche animatamente, sui social e nelle tv locali in merito ai suoi legami familiari. Lo zio acquisito di Andrea Greco infatti è questo Sergio Bianchi, killer della camorra, il cui nome ricorre nella cronaca nera di decine, forse centinaia, di omicidi, tra la Calabria e la Campania. Mandato al confino in Molise, ad Agnone, Bianchi ha poi sposato la sorella del padre di Greco, Giuseppina. Sergio Bianchi morì in uno scontro a fuoco con la Polizia.

“È vero che le colpe dei padri non devono ricadere sui figli, e tantomeno quelle delle zie, –aggiunge il quotidiano Libero– ma il fatto che Giuseppina Greco, sorella del padre del candidato grillino, si sia sposata con Sergio Bianchi, detto ‘O Pazzo, nel senso che non ci pensava su due volte a sparare e a uccidere, è un dettaglio non trascurabile. Giuseppina –prosegue Libero-non aveva avuto un semplice flirt con il pericoloso camorrista, ma ne divenne addirittura la moglie proprio quando Bianchi era al confino ad Agnone. Il pluriomicida viveva con la consorte a casa del fratello Tommaso, padre di Andrea, a cui la polizia bussò a casa in cerca di criminali. Lui rimase ferito e fu anche risarcito dallo Stato”.

Continua il Secolo d’Italia “Raccontano inoltre le cronache locali che il papà di Greco sarebbe stato coinvolto in uno scontro a fuoco durante un’irruzione delle forze dell’ordine in casa, poiché accusato di nascondere il latitante. La vicenda criminale che riguarda i padri –precisano– non si ripercuote sui figli e fino a prova contraria nulla ha a che vedere con il profilo di Andrea Greco.

È certo però che la vicenda  sta diventando oggetto di commenti e soprattutto di richiesta di chiarimenti all’interessato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: