POLITICA – Salvini e sanità pubblica. Cuzzone: “False promesse. Gli ospedali chiudono anche nei territori leghisti”

Smaltimenti Sud
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

VENAFRO – “Noi gli ospedali non li chiudiamo come fa il Pd, anzi li apriamo”, queste le parole del leader della Lega, Matteo Salvini, pronunciate in occasione della sua visita a Venafro.

Parole che hanno mandato in visibilio il pubblico presente all’inaugurazione della sede leghista di Corso Campano, facendo raccogliere a Salvini innumerevoli appalusi ma che sono state subito contestate dal capogruppo di maggioranza del Comune di Venafro, Marcello Cuzzone.

“In Lombardia, regione a guida leghista, interi reparti sono stati chiusi tra le proteste dei cittadini. – spiega Cuzzone – Gli amici di Salvini adottano lo stesso schema di Frattura: li chiudono e li sostituiscono con i presidi ospedalieri territoriali, come è successo a Bollate, una città di 36 484 abitanti. In questa cittadina lombarda, i cittadini hanno varie volte manifestato e avevano raccolto 11.300 firme per salvare il loro ospedale ma non ci sono riusciti; la nuova struttura somiglia più a un poliambulatorio che a un ospedale”.

“Di questo caso se n’è occupata anche la stampa nazionale. – continua il capogruppo di maggioranza – Dal Corriere della Sera, in un articolo di Sara Bettone del 07 /09/2016, si leggeva ‘Reparti chiusi e trasferiti. Il declino di Bollate: in una palazzina, 4 piani vuoti su 5. Specialistica e dottori sono stati spostati a Gabagnate’. Salvini, quindi, imita il Frattura di 5 anni fa, vuole far credere che può tenere aperti i piccoli ospedali, come quello di Venafro, ma sono promesse che non può mantenere, come dimostra il caso lombardo, e specula soltanto sulla salute dei cittadini”.

“Inoltre egli durante la sua carriera, per anni, ha insultato e offeso il popolo meridionale e questo nessuno lo deve dimenticare. – conclude Cuzzone – Nella Lega hanno eletto Bossi di nuovo in Parlamento, condannato per aver preso una montagna di soldi pubblici per uso personale e familiare. I Leghisti, per anni, hanno accusato Roma Ladrona poi hanno fatto peggio dei partiti tradizionali. I cittadini molisani dovrebbero punire la Lega poiché è un partito che ha difeso gli interessi del Nord e ha insultato il popolo del Sud”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
Futuro Molise
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: