REGIONALI – Violenza di genere, Paola Matteo “Sostegni alla prevenzione e alla tutela delle donne”

Paola Matteo
franchitti interiors
Assicurazioni Fabrizio Siravo

CAMPOBASSO – Donne indifese spesso vittime di aggressioni e di femminicidi da parte dei loro compagni.

Numeri ormai impressionanti di un fenomeno che non accenna a diminuire e a cui la legislazione attuale non possiede i mezzi sufficienti per arginare specialmente sotto l’aspetto della prevenzione e dell’informazione.

La candidata di “Orgoglio Molise”, lista del centrodestra, Paola Matteo, lancia un appello alle donne a fare fronte comune e il suo impegno totale nella riorganizzazione di un sistema legislativo e al di fuori della rete istituzionale di tutela e sostegno alle donne.

“Alla luce dell’ennesimo atto di violenza contro una donna per giunta anche incinta, avvenuto nei giorni scorsi a Procida, vittima di un aggressione feroce da parte del compagno, che le ha causato anche la perdita del bambino che portava in grembo, non posso che esprimere la mia indignazione –afferma la candidata Paola Matteo – Dal 2000 a oggi le donne vittime di omicidio volontario nel nostro Paese sono state tremila, questi  sono i  numeri di una strage infinita di una vera mattanza! Una strage che vede le donne indifese di fronte alla furia cieca dei loro partner o ex partner o ex fidanzati , incapaci di accettare la fine della relazione o la volontà della ex compagna di volersi ricostruire una vita al di fuori della coppia.

Oltre alle vittime in prima linea, ci sono purtroppo anche le cosiddette ’vittime secondarie’, i bambini o ragazzi che, in seguito al delitto, si sono ritrovati orfani di madre o, in caso di omicidio-suicidio, di entrambi i genitori e si ritrovano a fronteggiare le conseguenze spesso irreparabili di tali delitti: dal trauma legato allo shock, sia per aver in alcuni casi testimoniato direttamente all’omicidio, sia per il lutto violento, all’indigenza, alla mancanza di un’educazione adeguata e di una guida in un’età molto delicata per la propria crescita. L’impegno di ognuno di noi , cittadini e cittadine insieme alle Istituzioni, è necessario, perché la violenza e ogni forma di discriminazione non sono un fatto privato ma riguardano l’intera società, la violenza non è una malattia ma è un reato. Sono convinta – prosegue Paola Matteo – che  solo facendo fronte comune  riusciamo a dare una risposta concreta e decisa contro questo grave fenomeno. Investire inoltre nella prevenzione ed informazione sono altri due aspetti molto importanti e ineludibili.

Il mio impegno, se eletta, sarà rivolto alle tante donne che ancora oggi vivono il dolore di una violenza e situazioni di disagio, sostenendole anche nel difficile percorso che inizia dopo la denuncia attraverso il rafforzamento e il potenziamento dei servizi preposti alla accoglienza delle vittime e al  loro reinserimento nella società. Il mio impegno andrà nella direzione di investire con continuità  nella prevenzione e nella protezione delle vittime, nel garantire, con risorse idonee, misure di sostegno medico, psicologico e legale alle vittime e azioni istituzionali di prevenzione nel settore educativo e dell’informazione e nel contempo promuovere l’acquisizione della consapevolezza che la violenza contro le donne è socialmente, prima ancora che penalmente, inaccettabile. Obiettivo però fondamentale è cambiare l’approccio culturale, scommettendo soprattutto sui giovani, affinché si facciano portatori del cambiamento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

pubblicità molise network
franchitti interiors

PUBBLICITA’ »

Scarica l’App Molise Network »

pubblicità molise network
franchitti interiors
error: Content is protected !!