REGIONALI – Le telecamere di La7 si accendono sul Molise. Floris intervista i 4 candidati presidente

La7 candidati Molise
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
eventi tenuta santa cristina venafro
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud

ELEZIONI – Si torna a parlare del Molise sulla tv nazionale, questa volta a puntare i riflettori sulla regione è la trasmissione di Giovanni Floris, “Di Martedì”.

Grande attesa per le regionali del 22 aprile, il Molise sembra essere diventato l’ago della bilancia per la formazione di un Governo e in televisione non si sente parlare di altro. Dopo Propaganda Live su La7 torna protagonista la piccola regione, questa volta a parlare sono i candidati in corsa per la presidenza: Andrea Greco (M5S), Donato Toma (centrodestra) e Carlo Veneziale (centrosinistra), assente Agostino Di Giacomo, candidato con Casa Pound.

Il primo ad essere intervistato da Floris è Greco circa il reddito di cittadinanza, punto di forza dei 5Stelle alle elezioni politiche.

“Stiamo parlando di una misura che ridarà speranza e certezze a milioni di italiani – ha detto Greco – e sono sicuro che è la prima cosa che faremo una volta al governo. Io mi sono confrontato per cinque anni con il territorio molisano, un territorio che soffre una situazione di povertà seria, pensate che ci sono 6mila persone a rischio di esclusione sociale e 6 mila famiglia che non riescono a fare due pasti al giorno”.

A differenza della legge elettorale nazionale quella molisana dà la possibilità di vincere il premio di maggioranza, chi vince governa. Una cosa che non può fare Di Maio, precisa Floris.

“Io penso che Luigi Di Maio stia facendo un grandissimo lavoro per i cittadini italiani, – ha risposto il candidato pentastellato – penso al contempo che i cittadini sono stanchi di sentir parlare di politica, i cittadini scelgono la politica perché vengano risolti i problemi. Ad esempio in Molise abbiamo un problema serissimo sulla sanità, bisogna aspettare anche 6mesi per ricevere una tac o un’analisi, una situazione impensabile”.

Prende poi la parola Donato Toma, al quale subito viene chiesto se vede in Salvini il nuovo leader di centrodestra.

“Al momento sono concentrato solo sulle elezioni in Molise – ha replicato il candidato di centrodestra – ma sono compiaciuto del fatto che tutti i leader del centrodestra mi hanno espresso e testimoniato sostegno, affetto e vicinanza”.

“Sono un professionista che ha avuto molto dalla vita – ha continuato Toma – ho pensato che in una situazione emergenziale come quella del Molise io dovessi dare e non più ricevere né dalla vita, né dalla professione, né dalla Regione. Sarò il baluardo contro le camorre, contro gli speculatori, per il rispetto dei molisani e per la dignità di questa regione”.

In suo sostegno ci sono 9 liste, punto di forza o un pericolo chiede il giornalista di “Di Martedì”. Ma Toma non si lascia scalfire e risponde sorridendo “Siamo 180 corpi e una sola anima e non ci lasceremo mai”.

Infine, interviene Carlo Veneziale che da subito puntualizza che, nonostante la perdita di voti del centrosinistra, non si sente svantaggiato rispetto agli altri.

“Il voto amministrativo è diverso – ha detto il candidato di centrosinistra – e i molisani saranno chiamati a esprimere un voto distante dalle politiche. Le recenti esperienze di altre regioni ci hanno dimostrato come i due voti sono considerati in maniera diversa dai cittadini. Noi partiamo da un centrosinistra che ha ritrovato tutte le ragioni per stare insieme e che ha ritrovato in me la figura del candidato presidente e attraverso una condivisione di percorso stiamo conducendo questa campagna elettorale spiegando ai cittadini le ragioni del centrosinistra”.

L’ultima domanda riguarda il punto di forza di questa campagna elettorale. “Lavoro, lavoro, lavoro. – conclude Veneziale – Sulla strada di un modello che terrà insieme imprese e lavoratori, consentendo alle imprese di avere aiuti ma solo se si obbligheranno ad assumere chi un lavoro non lo ha mai avuto o chi un lavoro, purtroppo, lo ha perso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: