ARTE – Scuola-lavoro e mosaici termolesi, gli studenti a contatto con il patrimonio culturale

5x1000 Neuromed
franchitti interiors
Panificio Di Mambro Venafro
Assicurazioni Fabrizio Siravo

TERMOLI – Due giorni di studi e ricerca sui mosaici della Cattedrale, questo il progetto che ha coinvolto un gruppo di studenti del Liceo Artistico “Jacovitti” di Termoli.

Organizzato dal Lions Club “Termoli Host”, in collaborazione con il prof. Luigi Marino, docente di restauro all’Università degli Studi di Firenze, e con il prof. Nicola Di Pietrantonio, docente del Liceo Artistico di Termoli, entrambi impegnati negli interventi di restauro della Cattedrale di questi ultimi anni. Inoltre, la presidente Ester Tanasso ha presentato i progetti, sponsorizzati dal Lions Club “Termoli Host”, per la sistemazione di una lastra di cristallo sul mosaico ancora non visibile ai visitatori e ai fedeli della navata meridionale e per la realizzazione di una brochure divulgativa sui mosaici della Cattedrale che sarà realizzata con la collaborazione degli studenti del Liceo Artistico.

Gli allievi della classe quarta della sezione di architettura, nell’ambito del progetto scuola-lavoro, hanno intrapreso l’attività di studio sui mosaici termolesi per verificarne lo stato di conservazione, individuare nuove azioni di tutela e valorizzazione dei preziosi frammenti al fine di comprenderne meglio la storia. L’approccio ai mosaici è stato agevolato dai rapporti dei lavori degli anni ’90, in particolare dai rilievi diagnostici allora effettuati e dagli elaborati di progetto del sistema di bonifica. Alla fase di studio in aula sono seguiti i sopralluoghi nella cattedrale. Sono stati effettuati nuovi rilievi dimensionali da confrontare con quelli esistenti per individuare ed evidenziare eventuali “anomalie” o fenomeni di degrado avvenuti nel corso di questi ultimi anni.

Gli studenti sono stati sensibilizzati sulla delicatezza di questi preziosi reperti sollecitando un loro sempre maggior impegno verso la tutela del patrimonio culturale e incoraggiando un maggiore interesse verso le professioni della conservazione e del restauro di cui la regione Molise ha una grande necessità. Questa esperienza pratica e diretta sull’opera d’arte, seguita allo studio teorico, ha reso l’impegno scolastico degli studenti più interessante e coinvolgente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MESSAGGIO ELETTORALE »

Carmine Amoroso

PUBBLICITA’ »

pubblicità »

open day colacem

Scarica l’App Molise Network »

Carmine Amoroso
error: Content is protected !!