ISERNIA – Cultura ed enogastronomia con Aeserninorum, la rievocazione storica alla scoperta dei Sanniti

ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
DR 5.0 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
DR F35 Promozione
Smaltimenti Sud

EVENTO – Cultura ed enogastronomia si fondono in Aeserninorum, la manifestazione all’insegna della riscoperta del patrimonio archeologico e storico molisano.

Il Molise è stato al centro della storia d’Italia, un periodo storico antecedente alla conquista dei Romani che troppo spesso viene dimenticato. I secoli della dominazione degli antenati italici, in particolare dei Sanniti, devono essere riscoperti in primis dai molisani per diventare poi un brand capace di farci conoscere oltre i confini regionali. Questo l’intento dell’evento, una manifestazione nata proprio per accompagnare i cittadini alla scoperta dei più importanti luoghi storici di Isernia, alla scoperta delle tradizioni culinarie, per creare un filo conduttore in grado di generare turismo.

“È importante che i molisani comincino a comprendere la grandezza di un periodo storico che è quello preromano, nel quale la regione Molise era al centro della storia nazionale. – ha detto Nicola Mastronardi, autore di “Viteliù” il romanzo storico sui popoli italici – Si deve cominciare ad allargare lo sguardo sul fatto che il Sannio di una volta fosse baricentrico in vari periodi della storia. Si tratta di prendere coscienza di un periodo che il ‘900 ha dimenticato e non si tratta di storia locale ma di storia nazionale”.

Nella giornata di domenica 13 maggio, interamente dedicata al capoluogo pentro, verrà raccontata la storia di Isernia dal IV secolo a.C. al I secolo d.C.

“FoodWays in associazione con gruppi di rievocatori, istituzioni e commercianti del centro storico, ha voluto iniziare questo percorso per delineare una strada che porti a sviluppare altri progetti che raccontino la storia del Molise dal Paleolitico fino all’età contemporanea. – ha spiegato uno degli organizzatori, Andrea Zullo – La manifestazione si dividerà in 3 fasi: la mattina con l’accoglienza alle ore 9 in piazza Celestino V, dove l’archeologo Luca Inno inizierà il racconto di Isernia latina e il percorso che porterà ai campi rievocativi al belvedere di via Occidentale. La manifestazione proseguirà con il pranzo dove tutte le strutture ricettive del centro storico, dai pub ai ristoranti alle pizzerie insieme allo stand di FoodWays con i prodotti tipici molisani, proporranno la tradizione culinaria isernina. Il pomeriggio ci sarà il cuore di tutta la manifestazione, ossia l’evento storico rievocativo, con una rappresentazione delle associazioni culturali Safinos e Legio I Minerva”.

“Dopo la registrazione, i partecipanti all’evento – ha concluso l’archeologo Luca Inno – si divideranno in gruppi per visitare il circuito murario della colonia latina di Isernia e lo scavo archeologico sottostante la Cattedrale, uno degli scavi più importanti del Molise. A Isernia ci sono grandissime potenzialità, come se avessimo una Ferrari con il motore di una 500, quindi dobbiamo cambiare il motore a questa macchina per farla andare avanti. La nostra opera è quella di divulgare e far conoscere al maggior numero di persone quello che abbiamo qui.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: