VENAFRO – Arsenale di armi e droga sotto sequestro, in manette due giovani

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita

CRONACA – È stata definita una delle operazioni più importanti della Questura di Isernia, un sequestro da record tra armi e sostanze stupefacenti che ha portato all’arresto di due ragazzi M.P. di 26 e M.G. di 28 anni.

Blitz nel cuore della notte da parte del personale della Squadra Mobile in un locale di Venafro. Dopo un servizio di appostamento gli operatori hanno notato due ragazzi che entravano con fare sospetto in uno scantinato isolato della città e hanno deciso di intervenire, approfittando del fatto che la porta fosse socchiusa, per effettuare una perquisizione. All’ingresso degli agenti, i due giovani hanno però agito in maniera violenta, tanto che è stato necessario l’intervento di altre due volanti e di una pattuglia della Polizia Stradale e tre operatori sono stati refertati presso l’ospedale Veneziale di Isernia.

Una volta placati i due, i poliziotti hanno rinvenuto all’interno dello scantinato una vera e propria sede per il confezionamento della droga, su un tavolo infatti erano presenti bilancini di precisione e diversi lembi di cellophane contenenti cocaina pronta per essere confezionata e venduta, insieme ad una busta di marijuana. Ma non è finita qui, indosso ad uno dei ragazzi è stato ritrovato un mazzo di chiavi, cosa che ha fatto sospettare l’esistenza di ulteriori locali adibiti a deposito di stupefacenti.

“La quantità importante di chiavi ci ha fatto pensare che potessero esserci altri luoghi nei quali i soggetti detenessero ulteriori sostanze stupefacenti. Questa intuizione è stata vincente, con le chiavi abbiamo individuato delle zone e con ogni singola chiave abbiamo provato ad aprire ogni locale che abbiamo incontrato” ha spiegato il dirigente della Squadra Mobile Luigi Vissicchio.

Tale attività investigativa ha permesso infatti di ritrovare un vero e proprio arsenale di armi: 2 balestre, 6 pistole modificate prive di tappo rosso, 1 fucile a piombini, una mazza da baseball in ferro, 3 coltelli, un’ascia e una pistola Beretta calibro 7,65 detenuta illegalmente.

“Nel complesso – ha concluso Vissicchio – sono stati sequestrati 68,32 grammi di cocaina, 91,34 grammi di hashish e 6,421 kg di marijuana. La cocaina può essere venduta dai 50 agli 80 euro al grammo, la marijuana più o meno 20euro al grammo, parliamo di cifre che superano anche i 15mila euro di incasso”.

“L’operazione più importante degli ultimi anni a Isernia. – ha detto il Procuratore capo della Repubblica di Isernia, Paolo Albano – Una delle priorità assolute della nostra Procura è sempre stata quella della lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti che comporta la rovina di tanti ragazzi e tante famiglie. Fortunatamente la Polizia di Stato di Isernia ha sempre recepito questa mia preoccupazione sul territorio e il controllo costante della Questura ha portato a numerose operazioni tra le quali quella di oggi. Il ritrovamento di marijuana, cocaina, hashish oltre che armi, mazze da baseball e altre attrezzature certamente testimonia una operazione di importanza assolutamente rilevante”.

I due, già noti alle Forze di Polizia per reati in materia di stupefacenti e contro la persona, sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Isernia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco flat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: