VENAFRO – Cotugno vs Ricci. I due candidati sindaco a confronto

comunali venafro
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
faga gioielli venafro isernia cassino

COMUNALI – Il 10 giugno saranno due le liste che si scontreranno alle comunali di Venafro, a concorrere per la poltrona più ambita di Palazzo Cimorelli sono Nicandro Cotugno con la lista “Venafro nel Cuore” e Alfredo Ricci con la lista “Insieme per Venafro”.

I due candidati sindaco hanno raccontato i punti fondamentali del loro programma per la rinascita di Venafro, rispondendo a tre semplici domande: qual è la motivazione che li ha spinti a candidarsi, quale obiettivo intendono raggiungere e quale sarà la prima azione che faranno una volta vinte le elezioni.

Per Cotugno la cosa fondamentale è tornare a comunicare con i cittadini, provando a guadagnare la loro fiducia, anche di coloro che delusi hanno scelto di allontanarsi dalle vicende politiche. Bisogna partire dalle piccole cose per far tornare Venafro una città con un ruolo centrale all’interno del Molise.

“Le motivazioni che mi hanno spinto a candidarmi sono molteplici, – ha detto Nicandro Cotugno – innanzitutto i cittadini in questi anni mi hanno chiesto fortemente di ritornare in campo perché delusi, annoiati e ingannati da questa Amministrazione che voleva cambiare Venafro ma non ha cambiato nulla, anzi ha allontanato tutti i cittadini dal Comune in quanto Amministrazione inesistenze”.

“L’obiettivo primario che voglio raggiungere – ha spiegato il candidato di Venafro nel Cuore – è quello di tornare tra la gente, con la gente, parlare dei problemi di Venafro perché questa Amministrazione è stata assente. Voglio ridare lustro a questa città e riportarla al centro del Molise perché questa città non è stata minimamente considerata dalla Regione, gli ultimi finanziamenti fatti a Venafro risalgono tutti alla mia Amministrazione”.

“La prima cosa che farò se sarò eletto – ha concluso Cotugno – sarà quella di instaurare un rapporto con la Regione e chiedere subito attenzioni nei confronti della città, anche nelle piccole cose. L’importante è che torni la fiducia nei cittadini. Il Corso di Venafro non può essere pieno di ‘fittasi’ e di ‘vendesi’. Bisogna ridare fiducia all’economia ma questo lo si fa tra la gente, con la gente e con le istituzioni”.

Fondamentale nel programma di Ricci, invece, è partire da ciò che ha fatto l’Amministrazione uscente per guardare al futuro, facendo rinascere Venafro e, di conseguenza, i suoi abitanti.

“Credo ci siano dei risultati conseguiti dall’Amministrazione uscente che vadano capitalizzati, – ha spiegato Alfredo Ricci – nel senso che devono costituire un punto di partenza per raggiungere nuovi traguardi. Aggiungo che Venafro è una città complessa, dove la gente affronta problemi tutti i giorni anche di sussistenza, per questo non si può tornare indietro. Venafro deve guardare al proprio futuro con la serenità di una città aperta a tutti, non a pochi interessi particolari”.

“L’obiettivo primario – ha proseguito il candidato di Insieme per Venafro – deve essere quello di rendere i venafrani sempre più contenti di vivere a Venafro e questo vale per i giovani, per le famiglie e per gli anziani che rappresentano la priorità nel nostro programma. Una città che offra dei servizi adeguati, delle infrastrutture fruibili, una città che sia in grado di rispondere a tutte le esigenze dalla viabilità ai marciapiedi, ai problemi quotidiani, alle scuole, al rilancio dell’economia, è una città che consente ai cittadini che hanno scelto di restarvi di essere contenti di vivere qui”.

“Per prima cosa – ha concluso Ricci – bisognerà avviare una collaborazione con la Regione Molise, abbiamo la fortuna di avere un presidente neo eletto che si è dimostrato molto disponibile rispetto alla realtà venafrana. Dobbiamo avviare la negoziazione di un grande accordo di programma che sia sul marketing territoriale della nostra città, che è qualcosa che va oltre la mera promozione del territorio. Il marketing territoriale significa attenzione ai beni culturali, ai beni paesaggistici, all’ambiente ma anche alla viabilità, alla salute. Tutto quello che possa consentire alla nostra città di poter proiettarsi nel futuro, di dare ai giovani una prospettiva di sviluppo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: