NEUROCHIRURGIA – Nessun posto per un paziente da operare urgentemente, arrivano i Cinque stelle e si trova una soluzione al Cardarelli dove l’intervento viene portato a termine

franchitti interiors
Blackberries Venafro
5x1000 Neuromed
Panificio Di Mambro Venafro

CAMPOBASSO – Corsa contro il tempo per un paziente ultraottantenne, professionista di Campobasso che per un intervento di neurochirurgia, ematoma strutturato, smantellato dal Cardarelli di Campobasso e trasferito in altra struttura regionale, non trova posto neppure in altri presidi sanitari vicini a cui si appoggia il Cardarelli: Neuromed di Pozzilli, San Giovanni Rotondo, Foggia, Teramo e Pescara. Il posto più vicino sarebbe stato Ancona.

E’ stato utile a questo punto l’intervento di alcuni consiglieri regionali di Cinque stelle chiamati in causa che avvisati del caso facendo le dovute pressioni sui vertici dell’Asrem sono riusciti a trovare una soluzione di emergenza per il paziente bisognoso di un’operazione di pronto intervento.

Che è stato portato a termine dall’equipe di medicina e chirurgia d’urgenza diretta dal dott. Rossi conclusasi positivamente. Ovviamente tutto questo mette in evidenza il ripensamento e la revisione della riorganizzazione sanitaria ospedaliera in particolare per alcune specialità tipo la neurochirurgia e quindi per gli interventi di pronta emergenza che potrebbero salvare vite umane e che così, come nel caso di ieri, se non ci fossero state le dovute attenzioni, potrebbero al contrario metterle a serio rischio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

PUBBLICITA’ »

Colacem

Scarica l’App Molise Network »

PUBBLICITA’ »

error: Content is protected !!