REGIONE – Linee programmatiche illustrate da Toma in Consiglio e poi…”Lavoro, lavoro, lavoro”

Toma consiglio regionale molise
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
La Molisana Natale plastica

CAMPOBASSO – Seconda seduta del Consiglio regionale targato XII legislatura. Presentazione della Giunta e quindi del quinto assessore.

E’ Luigi Mazzuto con delega al lavoro e politiche sociali. Poi via all’elencazione delle linee programmatiche che hanno impegnato il presidente della Giunta regionale Donato Toma ad una lunga kermesse dialettica durata un paio di ore con sosta a metà per la mancanza di forze da parte dello stesso Governatore appassionato e troppo preso  a leggere e dettare all’aula il programma da affrontare nei prossimi 5 anni di legislatura insieme ai suoi collaboratori di Giunta (Cotugno Cavaliere Niro Di Baggio e Mazzuto) che è poi non è altro che quanto ha illustrato a elettori e piazze nella campagna elettorale. Una decina di minuti di sosta per recuperare le energie e Toma schematizzando con un linguaggio abbastanza accessibile ma tecnico ha proseguito

Il primo saluto ad inizio seduta è andato alle quote rosa, 6 consigliere elette su un totale di 20 membri dell’assise consiliare e ben 4 alla maggioranza.

Quindi la ripresentazione del motto della sua azione politca che spazierà su tutti i fronti, dalla sanita ai trasporti al turismo in particolare all’ambiente etc. secondo la regola  “fare cose perbene per la crescita del Molise e dei molisani, con l’ascolto la partecipazione e le consultazioni  con le istanze della gente che costituiranno gli indirizzi delle scelte.

Poi ha scandito la parola lavoro 3 volte “LAVORO LAVORO LAVORO”

“Che non deve cristallizzarsi soltanto da una parte sola dei molisani ma deve coinvolgere tutti in primis chi ne ha bisogno. Sarò il presidente di tutti adottero il metodo della condivisione con tutte le forze politiche per azioni ritenute di interesse comune, voglio una minorazna partecipativa e un raccordo con il partenariato costante e fattivo. Da subito concerteremo con loro”.

Cittadini condomini della Regione.

“Dobbiamo abitare tutti nella stessa casa sentirci partecipi e solidali, dobbiamo recuperare la dignità di una regione piccola ma importante e bella. Studieremo le cose che non hanno funzionato e si farà in rapporto alle risorse che abbiamo altre le andremo a trovare dove sono”.

Cionquantatre pagine di azioni amministrative messe su carta e una serie di considerazioni a latere strategiche e politiche modulate a braccia per attuarle e per renderele ancora più visibili e riproporle sulla scorta di quanto si è fatto in passato.

“Nel Bilancio ci sono risorse figurative che non sono arrivate mai sul territorio le imprese soffrono e dobbiamo rivolgerci e aiutare quest’ultime che producono ricchezza e lavoro. Dobbiamo recuperare e riprogrammare finanziamenti comunitari non spese e sono tante per procedere ad investimenti previsti e non, il lavoro e l’impegno qui è tanto”.

Non è mancato nulla nella sua, dall’utilizzo della risorsa acqua al recupero anche qui di risorse soprattutto da quelle realtà viciniore a cui si vende o alla riconsiderazione di compensazioni serie con opere comuni interregionali in cui lo Stato dovrebbe entrare con finanziamenti. Una necessità sono la riqualificazione della rete ferroviaria le infrastrutture con la riconsiderazione di una strada a 4 corse Venafro Termoli finendola con l’autostrada del Molise che “forse non è adatta alla nostra realtà”. Toma ha anticipato un incontro con Treni Italia e Ferrovie dello Stato già nei prossimi giorni.

C’è bisogno con immediatezza assoluta ha anche sottolineato, considerato la vulnerabiltà sismica dell’area appenninca molisana, di un Piano straordinario e indifferibile  soprattutto per le scuole  e la difesa del territorio da frane e dissesti di ogni natura. Non mancano nelle sue linee programmatiche cenni e iniziative all’ambiente sulla realizzazione concreta e immediata, date anche alcune scadenze legislative dello Stato, del Parco del Matese e il miglioramento di aree naturalistiche oasi all’interno anche di un programma turistico integrato.

Turismo croce e delizia del Molise. Possiede bellezze nascoste e sconosciute, dal mare alla montagna ai beni archeologici e culturali all’agroalimentare e enogastronomia,  ma non ha alcuna programmazione di settore e un marketing territoriale in grado di valorizzarle. E qui Toma ha puntato il dito avanzando una velocizzazione di programmi capaci di rilancio turistico e di promozione regionale in tutte le sue versioni per attrarre turisti e appassionati dell’ambiente e dell’arte. Male ancora la raccolta la raccolta differenziata. Il Molise è la terz’ultima regione d’ Italia nella differenziazione dei rifiuti e quindi del suo utilizzo in discarica. Il neopresidente della Giunta ha anunciato mosse amministrative e politiche che dovranno rimediare a situazioni che procedono con troppa lentezza sebbene la egione abbia investito fondi per le premialità.

E poi la sanità. Il Presidente della Giunta conta di rimettere in piedi un sistema con quattro poli ospedalieri e sanitari e riportare le strutture d’urgenza e salvavite laddove mancano concludendo poi sulla riorganizzazione della Protezione civile sulla rimodulazione dei Dipartimenti regionali e quindi dirigenziali e i costi della politica. A proposito di quest’ultima sarà messo qui un controllo sull’attività dei rappresentanti di palazzo D’Aimmo con valutazioni sul loro operato e quindi valutati metri per una revisione delle indennità a loro favore a secondo della loro produttività e partecipazione. Ha annunciato sulla sicurezza il potenziamento prossimo delle stazioni dei Carabinieri in Molise e l’istituzione di un’Accademia della Polizia in Molise toccando infine i temi degll’immigrazione a cui la Regione non chiude le porte chiedendo, invece, una razionalizzazione e rivisitazione delle misure e metodi dell’accoglienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
fabrizio siravo assicurazioni
maison Du Cafè Venafro Natale

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Pubblicità »

colacem
fabrizio siravo assicurazioni
maison Du Cafè Venafro Natale

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
error: