TECNOLOGIA – Come scegliere uno smartphone e farlo durare a lungo

Smartphone
Blackberries Venafro
franchitti interiors
5x1000 Neuromed
Panificio Di Mambro Venafro
Assicurazioni Fabrizio Siravo

SMARTPHONE – Capire come scegliere uno smartphone è importante, poi è altrettanto scoprire come farlo durare a lungo: un telefonino capace di reggere per diversi anni, infatti, è un telefonino che non teme l’obsolescenza. Ecco perché oggi scopriremo qualcosa in più.

Come scegliere uno smartphone?

Sono tantissimi gli aspetti da analizzare, prima di acquistare uno smartphone. Innanzitutto, dovrete chiedervi quale sistema operativo preferite portarvi a casa: se siete degli abitudinari, vi converrà optare per un OS con il quale avete già confidenza. Se invece preferite puntare sulla quantità delle app e sulla personalizzazione, probabilmente Android è la scelta più giusta. Dal software all’hardware: quali sono gli aspetti più importanti da tenere a mente? Innanzitutto la RAM, fondamentale per far girare le app senza temere rallentamenti, anche in background: il consiglio è di scegliere uno smartphone con almeno 4 GB di RAM (8 sarebbe anche meglio). Oltre la RAM, è importante anche il processore: Andreno e Snapdragon sono i produttori di CPU più importanti e affidabili. Cosa dire dello schermo? Il display è preferibile che sia un pannello AMOLED, per via dell’ottima qualità a dispetto di un costo comunque contenuto. Per quanto concerne la risoluzione, ovviamente la regola è il Full HD: meglio evitare risoluzioni inferiori o superiori (4K), per una questione di qualità nel primo caso, e di eccessivo dispendio energetico nel secondo. Una volta capite quali sono le caratteristiche più importanti per voi, sappiate che per l’acquisto del vostro smartphone potrete valutare anche le promozioni sui cellulari proposte dai principali operatori telefonici; Vodafone ad esempio mette a disposizione tanti modelli di diversa fascia e ciascuno con un’offerta dedicata.

Come far durare lo smartphone?

Imparare come scegliere uno smartphone correttamente è anche un modo per farlo durare il più possibile. Ad esempio, è molto importante l’aspetto della protezione dall’acqua: prima di comprarlo, accertatevi che sia in possesso di una certificazione IP. Ovviamente non significa che potrete gettarlo nella vasca o nel lavandino: per proteggerlo, tenetelo sempre al riparo dai liquidi. Un altro aspetto importantissimo riguarda la durata della batteria: generalmente quelle al litio non soffrono di danneggiamento, se tenute in carica per un tempo eccessivo. Alla lunga, comunque, questo comportamento potrebbe effettivamente danneggiare lo smartphone. Ecco perché si consiglia di caricarlo il giusto, e di evitare che la batteria possa raggiungere il livello più basso. Quando il livello tocca lo zero, poi, è sempre meglio lasciare il cellulare spento: provare a riaccenderlo non è mai saggio. Non perché non potrebbe riuscire, ma perché la batteria verrebbe sottoposta ad un ulteriore sforzo: come risultato, potrebbe abbandonarvi del tutto. L’ultimo consiglio riguarda le temperature: gli smartphone tendono a surriscaldarsi se usati con app troppo potenti, e anche questo atteggiamento potrebbe causare danni alla batteria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

PUBBLICITA’ »

Colacem

PUBBLICITA’ »

Scarica l’App Molise Network »

Colacem
error: Content is protected !!