IMMIGRATI – Da oggi partono le manifestazioni della “Giornata del rifugiato”

Blackberries Venafro
5x1000 Neuromed
Assicurazioni Fabrizio Siravo
Panificio Di Mambro Venafro

CAMPOBASSO – Partono da oggi e si protrarranno fino al 23 giugno le manifestazioni della Festa del rifugiato sostenuta soprattutto dai gestori dei progetti Sprar.

La Giornata del Rifugiato è stata istituita nel 2000 per ricordare la condizione di milioni di persone costrette a fuggire dai loro Paesi per evitare guerre, torture e dittature. Anche a Campobasso, nell’ambito dei progetti Sprar di cui il Comune è titolare o partner, si celebra la Giornata, con l’obiettivo di accrescere il senso di accoglienza, di vicinanza a chi arriva da fuori. Gli eventi partiranno questo pomeriggio con i mondiali dei rifugiati presso il PalaMater, proseguiranno durante la settimana (giovedì 20 giugno, presso il Parco San Giovanni, a partire dalle ore 16 si trascorrerà un pomeriggio tra migranti e cittadini, all’insegna di attività sportive, giochi, cibo e musica) e termineranno venerdì 22 con una mostra fotografica nell’androne del Municipio e un convegno presso la Sala Consiliare di Palazzo San Giorgio a partire dalle ore 9.

Le iniziative infrasettimanali sono state organizzate dall’associazione ‘dalla parte degli ultimi’ in collaborazione con l’Associazione di Quartiere San Giovanni ed i gruppi Scout della parrocchia San Giovanni, la Polisportiva ‘Chaminade’ e con la partecipazione non solo dei progetti SPRAR (Comune e Provincia di Campobasso, Comune di Sepino) ma anche di quelli dei Comuni di Jelsi, Casacalenda, Ripabottoni e dei rispettivi enti gestori (Koinè Cooperativa Sociale e Cooperativa Sociale ‘La Sfinge’) mentre gli eventi di venerdì sono stati organizzati dalla cooperativa sociale ASSeL per l’Ambito territoriale sociale di Campobasso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem

Scarica l’App Molise Network »

PUBBLICITA’ »

error: Content is protected !!