SERIE D – IL Campobasso si appella ai facoltosi della città. Il sindaco si faccia ambasciatore

Campobasso Calcio
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Appello alle istituzioni locali.

Sono i tifosi della curva nord ma l’intera città a suggerire al sindaco di prendere con fermezza la situazione calcio a Campobasso ad una sola condizione che si parta dalla serie D.

“Considerate le vicende di questi giorni in merito alla situazione societaria del campobasso calcio, facciamo un po’ di chiarezza. L’ex presidente De lucia ha espresso l’intenzione di abbandonare la dirigenza della società, dichiarando di voler cedere a titolo gratuito il 55% della stessa al sindaco della città o all’associazione “noi siamo il campobasso”. tra le motivazioni principali della resa ci sarebbe la mancanza di collaborazione da parte degli imprenditori locali e i mancati interventi infrastrutturali promessi dalle istituzioni. Detto ciò, la “curva nord Campobasso” facendosi portavoce della città, ricorda la gloriosa serie B e la stellare serie C e afferma senza dubbio che tali sono le categorie in cui dovremmo militare. per tale motivo, chiediamo fermamente e a gran voce che il Comune di Campobasso si faccia carico della quota concessa dall’ex dirigenza e faccia da garante nell’affidare la società a persone le cui azioni non debbano più macchiare i gloriosi colori rossoblù”.

Una corsa contro il tempo. L’iscrizione al torneo di D da perfezionare fra 10 giorni. Non vogliamo assolutamente commentare la stagione sportiva da qualche settimana conclusa e quanto detto non detto e smentito nel giro di qualche ora dai De Lucia, suggeriamo a chi vuole bene alla città ed ha cuore il calcio in città, alle istituzioni locali e regionali agli imprenditori edili e non, agli immobiliaristi ai palazzinari alcuni  industriali che ancora esistono, gente facoltosa che tanto ha preso da questa città stando in questa città, di farsi arrivare al cuore e al cervello una scarica di adrenalina che ne faccia riconoscere la loro identità locale e faccia risorgere in loro la passione e la gioia di sentirsi campobassani. Un contributo di qualche decina di migliaia di euro per  una decina o ventina di persone a sostegno di un progetto serio e programmato che possa ripartire dalla D unitamente alla consapevolezza e alla responsabilità dell’ Amministrazione comunale impegnata a ridare dignità e la  dovuta capienza ad un impianto sportivo come quello di Selva Piana non sono un miracolo, un mettersi la fune al collo, sono una bazzecola. Il contributo necessario  per queste persone che sopra chiamavano in causa è come per noi pagare una cena ad un amico o un’ offerta per una festa patronale. E allora il sindaco Battista risvegli con autorevolezza questo senso di identità cittadina questi sentimenti di passioni locali. Ci aspettiamo riscontri positivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: