ISERNIA – Scuole sicure. Comitato Giovanni XXIII, richiesta un’adunanza aperta del Consiglio comunale

pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino
eventi tenuta santa cristina venafro
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

SCUOLA – Dopo l’incontro pubblico dello scorso 30 giugno, il Comitato Giovanni XXIII annuncia di non aver cambiato idea circa l’assegnazione degli edifici scolastici ma propone ancora una volta di assegnare il nuovo plesso di via Umbria alle due scuole medie e lasciare tutte le altre scuole nelle attuali sedi.

“Rafforza la nostra convinzione – scrivono dal Comitato – anche l’esame delle disposizioni del D.M. 18 dicembre 1975 ‘Norme tecniche aggiornate relative all’edilizia scolastica’, della L. 23/1996 ‘Norme per l’edilizia scolastica’ e della Legge 241/1990 ‘Legge sul Procedimento Amministrativo’, esame che a nostro giudizio ha evidenziato non poche criticità nella proposta dell’Amministrazione Comunale. Si ritiene che il trasferimento delle varie scuole dai rispettivi plessi, oltre a presentare criticità dal punto di vista giuridico, potrebbe cagionare un grave ed irreversibile danno all’attività didattica che si ripercuoterebbe sulla qualità della formazione delle generazioni presenti”.

“Il Comitato – si legge ancora – rimane quindi fermo nelle proprie posizioni nella convinzione che la propria proposta garantirebbe maggiori vantaggi per la cittadinanza, a titolo esemplicativo e non esaustivo di seguito elenca i punti di forza della propria proposta: garantirebbe non meno degli stessi standard di sicurezza per gli alunni; non comporterebbe alcun danno alla didattica dell’Istituto Comprensivo Andrea D’Isernia che manterrebbe gli attuali plessi; eviterebbe ogni inutile trasferimento di persone e cose in quanto eccetto le due scuole medie ogni scuola rimarrebbe nel plesso attualmente occupato; eviterebbe il trasferimento da Via Umbria della Scuola dell’Infanzia San Leucio, attualmente ospitata in una struttura a norma per questo tipo di scuola, depauperando il quartiere più popoloso e centrale della città di un servizio così importante per la cittadinanza; eviterebbe un inutile dispendio di risorse pubbliche”.

“Inoltre – proseguono – considerato che allo stato attuale sono già assegnati al Comune di Isernia fondi MIUR per la ristrutturazione ed adeguamento sismico della storica sede della San Giovanni Bosco e per il plesso del centro storico della San Pietro Celestino, che il Comune risulta già vincitore del bando Scuole Innovative per la costruzione di una scuola dell’infanzia in zona Tremolicci e che sono attualmente in corso delle interlocuzioni tra il Comune di Isernia e l’INAIL per interventi riguardanti altri edifici scolastici, riteniamo che le decisioni da intraprendere per il prossimo anno scolastico debbano essere tali da mettere in sicurezza gli studenti ma che debbano rappresentare solo l’inizio di un graduale processo di sistemazione definitiva del problema degli edifici scolastici di competenza del Comune. I progetti avviati, unitamente all’obiettivo dell’Amministrazione, questo si, condiviso, di  voler riportare le scuole in centro, rafforzano la nostra convinzione che al momento vadano assolutamente evitati inutili ed onerosi trasferimenti di plessi e che ci si debba limitare a perfezionare una soluzione, che é già a portata di mano, unicamente per le due scuole in difficoltà”.

“Ritenendo prive di qualunque fondamento le motivazioni addotte a sostegno del piano dell’Amministrazione, – concludono – il Comitato resta fermo nella propria posizione e ha deliberato di:

  • formalizzare la propria proposta con apposita nota da protocollare presso l’Ente Comunale;
  • di richiedere ai sensi dell’Art. 27 dello Statuto Comunale la convocazione della Adunanza Aperta del Consiglio Comunale per favorire un più ampio dibattito sul tema”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

pasticceria Di Caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
Maison Du Café Venafro
colacem
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
Maison Du Café Venafro
pasticceria Di Caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: