REGIONE – Passa la variazione di Bilancio. Sul bollo auto Toma “Provvederemo da subito al recupero dal 2015 in avanti”

Panificio Di Mambro Venafro
Blackberries Venafro
franchitti interiors
5x1000 Neuromed

CAMPOBASSO – La proposta di legge n.7 di iniziativa della Giunta regionale concernente la seconda variazione al Bilancio di previsione  per il triennio 2018-2020 e che ha riguardato soprattutto il riposizionamento dei fondi per il trasporto pubblico derivanti dall’incasso del Bollo auto 2015 per circa 13,5 milioni di euro,  è passato con i voti favorevoli della maggioranza, i no dei Cinque stelle e l’astensione dei due rappresentanti del Pd.

Ovviamente l’oggetto principale della discussione, dal pagamento degli addetti ai lavori alle inadempienze delle ditte di trasporto extraurbano con lo sconfinamento all’attuazione delle prossime politiche e programmi per il trasporto su ferro e gomma, è risultato la disamina dello stato dell’arte della mobilità con tutte le sue dure e anche inconcepibili situazioni che vedono lavoratori spesso alla mercè di padroncini che fanno e disfanno come vogliono dichiarando di non pagare se non ricevono acconti e risorse dall’ente Regione.

Una tematica che ha visto accendere la polemica in aula soprattutto sul fronte dei pentastellati che con Greco hanno affondato i colpi illustrando un report di numeri spese e dati che fanno luce su un settore ormai dissestato su tutti i fronti e con il presidente Toma che con la sua maestria da economista consumato ha cercato di buttare acqua sul fuco facendosi interprete e quindi garante insieme all’assessore ai trasporti Niro ad alcuni consiglieri di maggioranza sui prossimi impegni da intraprendere nel settore compresi sanzioni o sospensioni delle licenze alle ditte di trasporto extraurbano nei casi in cui quest’ultime siano causa diretta di inadempienze sindacali e contrattuali rispetto la pagamento degli stipendi e di disservizi. Il consigliere Greco del M5S ha quindi annunciato di coinvolgere nella questione Molise sui trasporti anche il ministro Toninelli per verificare le anomalie nella gestione e nel finanziamento del settore e da qui studiare  con lui le strategie per uscirne e tracciare un nuovo schema di trasporto regionale soprattutto sul piano della sua piena funzionalità e dei criteri di ridistribuzione del servizio sia su gomma che su ferro. Dove si annunciano, come ha riferito Niro, la prossima elettrificazione della tratta Campobasso Venafro. Infatti, lunedì è prevista la firma del contratto con Rfi per avviare le procedure e quindi gli appaltri per lavori che in totale vedranno un investimenti di circa 80 milioni di euro. Sul recupero del bollo auto di cui molte annualità rispetto al 2015 sono andate in fumo, il presidente Toma pur considerando che in passato ci sono state disattenzioni da parte di chi avrebbe dovuto provvedere all’incasso della tassa procurando mancati introiti per la Regione, ha annunciato che metterà sotto torchio quanti sono incaricati all’esercizio di controllo del tributo sollecitando pertanto ad inviare gli avvisi da subito anche per gli anni 2016 2017 e poi del 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

PUBBLICITA’ »

Colacem

Scarica l’App Molise Network »

PUBBLICITA’ »

error: Content is protected !!