CRONACA – Morte per emorraggia cerebrale, aperto un fascicolo contro ignoti dalla Procura. Martedì nomina dei periti per l’autopsia

Blackberries Venafro
5x1000 Neuromed
Panificio Di Mambro Venafro
franchitti interiors

LARINO – Ci sono sviluppi dopo le ispezioni dei tecnici del Ministero della salute e quindi dei Nas a sulla morte del 47enne di Larino deceduto per emorragia cerebrale e al centro di una turbolenta e tragica vicenda che ha visto coinvolto il sistema sanitario del luogo.

Intanto La Procura di Larino con il Pm Fabio che coordinerà le indagini sul caso, ha aperto un fascicolo contro ignoti, al momento non ci siano nomi iscritti nel Registro degli indagati, mentre si aspetta l’autopsia che dovrà essere effettuata da periti, esperti medici in anatomia patologica e neurochirurgica e ovviamente di medicina legale.

Questi saranno nominati martedì prossimo dalla Procura frentana e nello stesso giorno sarà conferito loro l’incarico.

Le ipotesi di reati per cui procederà  la Procura di Larino sono omicidio colposo, omissione di atti d’ufficio ed interruzione di pubblico servizio. Intanto stamane una equipe medica dell’ospedale San Pio di San Giovanni Rotondo unitamente a medici dell’Istituto trapianti di Bari ha provveduto a espiantare cuore fegato e reni del 47enne larinese che contribuiranno a tenere in vita altre persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

PUBBLICITA’ »

Colacem

Scarica l’App Molise Network »

PUBBLICITA’ »

error: Content is protected !!