MEMORIAL BATTISTINI – Manche di ricognizione per gli 81 piloti verificati, il più veloce è stato Giuseppe Castiglione

Castiglione_ricognizione
Assicurazioni Fabrizio Siravo
5x1000 Neuromed
Blackberries Venafro
Panificio Di Mambro Venafro

CAMPOBASSO – In una calda mattinata di luglio si è aperto il XXVI Slalom Città di Campobasso – Memorial Gianluca Battistini.

Manche di ricognizione per gli 81 piloti verificati. 16 postazioni di rallentamento dislocate nei 3,440km del circuito della “gildonese”.

Il più veloce è stato Giuseppe Castiglione con 2’31”e 63 centesimi. Il pilota siciliano su Radical SR4 Suzuki nell’edizione del 2017 ha fermato il tempo a 2’31” e 9 centesimi che gli è valso il gradino più alto del podio. Nella ricognizione a poco più di quattro secondi Gianluca Miccio anche lui su Radical SR4. Terzo miglior tempo per l’Osella Pa 9/90 motorizzata Honda di Luigi Vinaccia. Dopo la ricognizione buona per testare le vetture in assetto da gara sul percorso ma senza alcun valore al fine della classifica finale, la competizione entra nel vivo con la partenza della prima delle tre manches valide per decretare il nome del vincitore di questa edizione dello Slalom Città di Campobaso.

Assiepati lungo il tragitto tanti appassionati e curiosi per assistere alla quinta tappa del Campionato Italiano Slalom 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem

Scarica l’App Molise Network »

PUBBLICITA’ »

error: Content is protected !!