INCHIESTA – Autopsia morte 47enne di Larino pronta fra 90 giorni. Oggi i funerali

pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
DR F35 Promozione
Maison Du Café Venafro
DR 5.0 Promozione
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro

CAMPOBASSO – Morte del 47enne larinese il 19 luglio scorso dopo emorragia cerebrale che ha aperto un complesso caso anche giudiziario sulla sanità molisana e soprattutto per quello che è successo al San Timoteo di Termoli.

Si indaga per quanto se ne può sapere di più e cosa potrebbe essere venuto meno.

Gli esami autoptici ovviamente con i relativi risultati  ordinati dal magistrato di turno, Fabio Papa, dopo la nomina di 3 periti con specifiche competenze e specializzazioni in neurochirurgia  medicina legale e anatomia patologica, saranno pronti tra tre mesi.

 Intanto sono stati espianti alcuni organi cuore e reni che andranno a donare la vita ad altre persone compromesse nella salute e che con questo dono mirabile e meraviglioso potranno ancora vivere.  Un gesto nobilissimo e di grande generosità cristiana apprezzato dalla comunità dell’ospedale di San Giovanni Rotondo dove la perenne presenza di Padre Pio e quindi di San Pio da Pietrelcina fondatore di quel grandioso nosocomio culla di cura ma soprattutto di affetto e sollievo alla sofferenza e alla malattia, hanno apprezzato e seguito con la silenziosa e profonda preghiera francescana.

Un’operazione quella dell’espianto e quindi del trapianto di alcuni organi  in altri pazienti è stata voluta soprattutto dalla famiglia del Cesaride appoggiata dai legali di quest’ultima coadiuvata dalla Casa sofferenza di San Giovanni Rotondo e poi assistita dal Centro trapianti di Bari e dalla Procura di Larino. Un intervento comunque delicato in questa fase giudiziaria accompagnata da certificazioni medico legali del caso a garanzia anche sull’investigazione in corso.

Naturalmente è una vicenda che  non  termina qui considerato il fascicolo aperto dalla Procura di Larino per ora contro ignoti, considerato  le ispezioni ordinate dalla ministra alla sanità Grillo al San Timoteo di Termoli effettuate qualche giorno fa e l’ inchiesta e perciò le indagini in corso per sapere cosa è accaduto di sicuro quel martedì scorso nei vari momenti di soccorso e di assistenza al Cesaride terminati con il trasferimento a San Giovanni Rotondo.

Intanto a Larino è lutto cittadino proclamato dal primo cittadino del centro frentano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Futuro Molise
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: