REGIONE – “Turismo è cultura” ecco il piano presentato da Cotugno e Toma

Toma e Cotugno
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – “Turismo è cultura” è un piano strategico promozionale e turistico che dovrà far leva sulle risorse che il territorio possiede, un patrimonio enorme di sostenibilità ambientale ed ecompatibilità di grandissima attrazione di archeologia di storia dei borghi  e soprattutto di una natura che offre tutto: dalla montagna alla collina fino al mare.

Una confezione sparsa e sconosciuta, però, fino a oggi mal conservata e contenuta in una domanda provvisoria e temporale che ha prodotto pochi e scarsi effetti e quindi ricadute promozionali e finanziarie in termini di occupazione e di incentivazioni di settori che ad essi connessi, deboli e inconsistenti. Sulla scorta di quanto e consapevole di operare con un un serbatoio di potenzialità che rappresentano un inesauribile tesoro, la Regione cerca di rimettere in fila  quindi in ordine la sua dote territoriale da Venafro a Montenero di Bisaccia riconfigurando la spesa rispetto alle capacità di ritorno cominciando per il momento da un cartellone di eventi unico che avvii una programmazione immediata, a stagione inoltrata, che come ha detto il presidente Toma nel corso di una conferenza stampa tenuta con l’assessore al turismo Vincenzo Cotugno nella sede della giunta regionale, al momento si consuma in uno sprint obbligato per via di una stagione giunta alla metà del suo tempo, ma che per i prossimi anni avrà risorse idee personaggi e luoghi e mezzi con le quali veicolare al meglio il made Molise e il marchio locale. Un marchio un prodotto un marketing regionale dove si configureranno e coniugheranno  risorse naturali storia ambiente buon cibo e quanto in questo momento possa essere presentato al visitatore o all’esperto turista che cerca la novità e la verginità di un’offerta tutta da scoprire.

Intanto l’assessore alla cultura e turismo Cotugno ha voluto mettere in evidenza come l’azione politica e programmatica regionale in soli due mesi della gestione Toma e quindi il suo assessorato abbia voluto venire inc0ontro alle strutture minime del turismo locale quali le Pro Loco saldando loro crediti riferiti al 2014 2015 2016 e 2017. Uno sblocco di oltre 1 milione di euro a Pro Loco Associazioni e Comuni. Una minirivoluzione quella di quest’anno l’ha definita Toma perché quella vera vrrà guidata per il 2019 con l’impiego in campo di alcuni milioni di euro che saranno destinati anche per la infrastrutturazione del settore necessaria per collocare quest’ultimo alle disponibilità e alle esigenze  di una buona accoglienza. L’ assessore Cotugno che ha illustrato il programma del rilancio dell’immagine Molise con una passione fortissima che lo ha portato a ridisegnare un progetto di ampia risonanza nazionale e internazionale, ha sottolineato le iniziative previste con i cinesi e l’elaborazione di un intervento complessivo che vedrà protagonisti gli addtti del settore di tutta la Regione dal prossimo anno attraverso una sorta di road map, un patto di ferro di riscatto e di grande responsabilità programmatica che punterà a promuovere la regione. E un Piano è stato previsto anche per riportare una parte del milione di molisani sparsi per il mondo a ricollegarsi con le origini con la terra madre e con essa ad elaborare forme e progetti di collaborazione culturale imprenditoriali che potrebbero avere come base per avviarle iniziative turistiche e culturali

Ritornando al cartellone unico degli eventi messo a punto con quei Comuni che hanno risposto all’appello della Regione, esso prevede eventi da qui alla fine dell’anno. Di cui sette saranno affidati a Molise cultura su cui Toma ha voluto dire la sua evidenziando che nelle prossime settimane ne verrà precisato il ruolo essendo Fondazione finanziata dalla Regione nel campo della cultura e dell’arte. Tra le prossime manifestazioni, quindi, figurano il 23 agoto la presenza di Sgarbi ad Altilia alla rappresentazionedi “Molise la grande bellezza” a Isernia la Divina Commedia a Venafro la Traviata a Campobasso Moda-impresa  e quindi una serie di manifestazioni in attesa dei festeggiamenti dei 300 anni del Di Zinnio inventori degli ingegni dei Misteri che culmineranno con la sfilata di quest’ultimi il2 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: