EMERGENZA VENEZUELA – Interviene il Circolo Auser Padre Giuseppe Tedeschi di Campobasso

Circolo Auser Giuseppe TedeschiCircolo Auser Giuseppe Tedeschi
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – La uccisione in Venezuela di Elio Simonelli giovane imprenditore di Toro come altri episodi di criminalità perpetrati ai danni di emigrati molisani nell’America del sud  rafforzano gli appelli di Fondazioni e Associazioni italiane e Molisane che negli ultimi mesi si prodigano per creare le migliori condizioni per i rimpatri.

Già a fine novembre dello scorso anno, altri due cittadini italiani, nonno e nipote, Domenico e Gabriel Petruccelli, originari di Sant’Elia a Pianisi in Provincia di Campobasso vennero assassinati con brutalità al termine di una rapina al loro negozio di calzature.

Il circolo Auser dell’Associazione Giuseppe Tedeschi di Campobasso non si stanca quindi di segnalare i tanti episodi di violenza che quotidianamente avvengono a Maracay e in altre città venezuelane a danno dei 140 mila cittadini con passaporto italiano e del milione e oltre di oriundi che vanamente attendono da tempo di completare le pratiche per il riconoscimento della cittadinanza italiana incontrando difficoltà amministrative, ritardi burocratici e rinvii sine die ad ogni livello.

In una nota pertanto si sollecita “un intervento ufficiale del Governo Italiano a tutela dei connazionali in Venezuela affinché non abbiano a ripetersi i tragici eventi che hanno visto assassinati, sequestrati o oggetto di violenze di vario tipo, molti cittadini ed oriundi italiani.

Sollecitiamo, inoltre, il Governo a intraprendere ogni provvedimento finalizzato ad agevolare il rientro degli italiani dal Venezuela riconoscendo i loro titoli di studio, patenti o qualifiche professionali alla stregua di ciò che fanno sia gli altri Stati dell’America Latina che la Spagna. Bisogna adottare misure simili a quelle attivate agli inizi del 2000 per la crisi argentina agevolando i nostri connazionali in materia sanitaria, di pensioni, di alloggi, di inclusione sociale e lavorativa, e di rientro in Italia. Il dramma umanitario della popolazione venezuelana merita ogni utile attenzione in qualsiasi sede internazionale, nazionale e locale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: