VACCINAZIONI – Presentata (Pd) una legge sull’obbligo per i minori di età

5x1000 Neuromed
Blackberries Venafro
franchitti interiors
Panificio Di Mambro Venafro

CAMPOBASSO – Obbligo alle vaccinazioni e no al rinvio di un anno dell’obbligo di presentare i certificati vaccinali necessari per  l’iscrizione alla scuola dell’infanzia e ai nidi.

Il partito democratico anche del Molise si appella al Parlamento perché rispetti la scienza e metta il Ministro nelle migliori condizioni per lavorare. Intanto il gruppo consiliare del Pd a palazzo D’Aimmo, Facciolla e Fanelli, ha presentato una proposta di legge regionale su “Disposizioni in merito alle vaccinazioni per i minori di età”.

E’ dunque sulla base delle evidenze scientifiche delle pronunce  anche giurisprudenziali e sulla scia delle altre Regioni – hanno sottolineato Facciolla e Fanelli – che hanno intrapreso lo stesso cammino, prevede con la Regione Molise prevede  con la presente legge  che l’avere effettuato non solo le vaccinazioni obbligatorie prescritte dalle leggi vigenti ma anhe quelle raccomandate a minori del Piano vaccinale costituisce requisito per l’iscrizione dei bambini

a) Ai nidi dell’infanzia

b)ai servizi integrati per la prima infanzia

c) alla scuola dell’infanzia

I responsabili delle strutture per i minori di età dovranno verificare che i soggetti ivi accolti abbiano assolto gli obblighi vaccinali prescritti dalle leggi vigenti nonché vaccinazioni raccomandate ai minori dal Piano nazionale prevenzione vaccinale.

Insomma secondo Facciolla e Fanelli, che annunciano in aula una battaglia politica molto sostenuta sull’obbligo vaccinale, non si arretra e come hanno fatto già Toscana Emilia Romagna Piemonte Umbria Lazio Sardegna e Marche sulla materia, la contrapposizione con il Governo centrale sarà altrettanto dura. In Consiglio regionale, intanto, i due esponenti del Piddi hanno presentato un’interrogazione urgente presentata domani potrebbe essere spiegata e poi una proposta di legge a tema che seguirà il percorso dapprima in Commissione sanità. Un gran caos perché nel frattempo il Ministero ha confermato l’obbligatorietà per i 10 vaccini base mentre un atteggiamento diverso sarà usato per materne e asili nido. Non escludendo la presentazione dell’autocertificazione.

Ma la Fanelli è stata abbastanza esplicita su quanto potrebbe accadere in Molise sull’obbligo vaccinale interrogandosi su quello che deciderà il governo regionale. C’è poi un problema politico che il Pdiddi dal Consiglio vorrebbe tirare fuori: sapere soprattutto quale condotta avrà il presidente Toma visto che nel governo nazionale Forza Italia è all’opposizione al tandem Lega-Cinque stelle, mentre in Molise Noi con Salvini è in alleanza con Forza Italia nella guida della Regione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

PUBBLICITA’ »

Colacem

Scarica l’App Molise Network »

PUBBLICITA’ »

error: Content is protected !!