VENAFRO – “La Traviata”, buona la prima. L’opera al laghetto incanta tutti

mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud

EVENTO – Buona la prima per “La Traviata” andata in scena ieri sera sullo specchio d’acqua del laghetto di Villa Maria di Venafro.

Uno spettacolo che ha lasciato tutti a bocca aperta, messo in scena su un palco singolare, una location d’eccezione che ha incantato il pubblico. Bravissimi gli interpreti che, diretti da Claudio Luongo, hanno trascinato gli spettatori nella storia d’amore tra Violette Valery e Alfredo Germont.

Presenti l’assessore regionale a Turismo e alla Cultura Vincenzo Cotugno, il quale ha fortemente voluto l’evento inserendolo nel programma “Turismo è Cultura”, il presidente della Regione Donato Toma, il sindaco di Venafro Alfredo Ricci, la presidentessa e il direttore della Fondazione Molise Cultura Antonella Presutti e quindi Sandro Arco  ed il presidente della Pro Loco Giustino Guarini.

“Ci sono pentagrammi, note e colori – ha detto Cotugno – che rendono speciali e unici degli appuntamenti con la vita. Come in questa sera, presso un angolo speciale, il laghetto della Palazzina Liberty della città di Venafro, dove vivremo un momento di fantasia e brio, nella condivisione e solidale partecipazione. Il programma ‘Turismo è Cultura’ è stato da noi ideato per rinvigorire il senso di appartenenza al nostro Molise, spronando le passioni, elevando le competenze e progettando il futuro”.

L’idea di creare un evento di questa portata, unico sul territorio nazionale, è stata del maestro venafrano Claudio Luongo ed ha trovato subito appoggio delle amministrazioni comunale e regionale e della Pro Loco.

“La Pro Loco Venafro – ha detto Guarini – con orgoglio e determinazione ha collaborato a realizzare uno spettacolo che per complessità e difficoltà organizzative, tecniche e finanziarie, appariva inizialmente il sogno di pochi. L’evento segna di per sé il successo di quanti hanno saputo costruire ponti interpersonali ed istituzionali, assolvendo grandi e piccoli ruoli senza rivalità e protagonismi”.

Sui social intanto pioggia di commenti positivi ed elogi per la serata magnifica, nella speranza che l’opera al laghetto diventi un appuntamento fisso dell’estate venafrana.

“La prima serata è stata ottima, – ha commentato il maestro Luongo – speriamo di replicare questa sera con la stessa intensità e con lo stesso risultato. C’è stata molta risposta, tra l’altro ieri circa il 20% del pubblico proveniva da fuori e molti sono rimasti qui a Venafro. Una cosa positiva, se l’evento venisse istituzionalizzato sarebbe un volano su cui lavorare e far lavorare tutta la città di Venafro. Speriamo l’anno prossimo di riuscire a fare qualcos’altro dello stesso livello, anzi cerchiamo di migliorarlo e di fare qualcosa di più”.

Questa sera appuntamento con la replica, fortemente richiesta da coloro rimasti senza biglietto. Anche per la seconda serata i biglietti sono terminati nel giro di 30 minuti, sottolineando la portata dell’evento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
fabrizio siravo assicurazioni

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
fabrizio siravo assicurazioni

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
error: