ISERNIA – Pericolo droga tra i banchi di scuola, tavolo in Prefettura

Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita

PREFETTURA – Riunione presso la Prefettura di Isernia per discutere dei metodi di prevenzione e contrasto allo spaccio di stupefacenti nelle scuole.

Nel corso del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, il prefetto Fernando Guida ha illustrato il nuovo pacchetto di iniziative per combattere la droga nelle scuole, adottato con recenti circolari del Ministero dell’Interno e del Capo della Polizia. Al tavolo presenti anche la Direttrice scolastica regionale, Anna Paola Sabatini, i vertici provinciali delle forze dell’ordine ed i rappresentanti dei Comuni sede di Istituti Scolastici superiori di II grado. Per il Comune di Isernia era presente l’Assessore con delega all’Istruzione, De Toma, accompagnato dal Comandante della Polizia Municipale, mentre per il Comune di Venafro ha partecipato il Sindaco Ricci. Assente, seppur invitata, l’Amministrazione comunale di Agnone.

Oggetto di trattazione, appunto, la prevenzione ed il contrasto dello spaccio in prossimità degli edifici scolastici mediante il coinvolgimento dei Direttori scolastici e dei docenti, delle Forze di Polizia e delle Amministrazioni comunali.  Diverse e molteplici le forme di intervento allo studio del Comitato odierno: videosorveglianza; riqualificazione delle aree urbane limitrofe agli istituti scolastici; l’inserimento delle predette aree tra i siti c.d. “sensibili” per l’applicazione del D.A.SPO. urbano.

Inoltre, saranno adottate dall’Ufficio scolastico regionale, come annunciato dalla Dirigente Sabatini, apposite circolari indirizzate ai docenti che mirano a un maggior coinvolgimento di insegnanti, studenti e famiglie, con l’obiettivo di creare un’alleanza sempre più forte tra le diverse componenti della scuola perché la collaborazione tra tutte le forze in campo è fondamentale. Ecco allora che il nuovo piano di lavoro punterà sempre più sull’educazione dei ragazzi e sulla formazione: l’idea è quella di individuare le principali linee guida comportamentali per fornire a docenti e famiglie le competenze giuste per affrontare il problema delle dipendenze del mondo giovanile, insegnando loro a riconoscere quei comportamenti che, ad un educatore esperto, appaiono sintomatici dello stato di disagio dei ragazzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: