ISERNIA – Apertura scuole rimandata, quali istituti resteranno chiusi

5x1000 Neuromed
Assicurazioni Fabrizio Siravo
franchitti interiors
Black&berries Venafro

SCUOLA – Non tutti gli studenti isernini torneranno tra i banchi di scuola domani, per alcuni di loro infatti l’inizio delle lezioni è rimandato a lunedì 17 settembre.

Il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, con ordinanza n. 172/2018, ha disposto il divieto di utilizzo ai fini didattici di alcuni edifici scolastici dal 13 al 16 settembre.

Questi i plessi oggetto dell’ordinanza:

  • scuola Tagliente di San Lazzaro
  • ex centro anziani di San Leucio
  • nuovo polo di San Leucio
  • fabbricato colorato di San Leucio
  • ex V settore in località Acqua Solfurea

Dunque, a scuola torneranno solo gli alunni della San Giovanni Bosco nell’area Pip di Miranda e gli alunni della Giovanni XXIII nella scuola “Azzurra” di San Lazzaro. Apertura regolare al 13 settembre anche per gli istituti superiori, di competenza della Provincia.

A quanto pare, il motivo scatenante del rinvio delle lezioni sembrerebbe essere la muffa nei locali dell’ex centro anziani di San Leucio, che ospiterà sette classi della Giovanni XXIII.

“La decisione – ha spiegato il sindaco d’Apollonio – è stata presa per dare positiva risposta alle richieste fatte pervenire in tal senso dai dirigenti degli istituti comprensivi San Giovanni Bosco e Giovanni XXIII, finalizzate alla necessità di ultimare le operazioni di trasloco e per ragioni legate ai pareri dell’ASREM e dei VV.F. o alla predisposizione dei piani di evacuazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Scarica l’App Molise Network »

PUBBLICITA’ »