CRONACA – Furto con “cavallo di ritorno”, tre persone denunciate

polizia di stato campobasso
ristorante il monsignore venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Smaltimenti Sud
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – Sono stati denunciati, a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria, G.A. di anni 34, per resistenza a P.U.,  detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e ricettazione, L.J. di anni 22, per tentata estorsione in concorso con .G.A. e E.N. di anni 48, per ricettazione.

L’attività investigativa ha preso il via da una denuncia contro ignoti presentata da un uomo al quale era stato sottratto, dall’interno della propria autovettura parcheggiata in centro a Campobasso, un borsello contenente le chiavi della sua abitazione ed un telefono I-phone Apple del valore commerciale di oltre mille euro. Lo stesso, dopo qualche giorno, ha cominciato a ricevere, da parte di due soggetti, telefonate estorsive con richieste di denaro per riavere indietro il suo telefonino (il classico “cavallo di ritorno”).

Temendo per la propria incolumità, l’uomo, d’accordo con la Polizia, accettava l’incontro con i malfattori presso un negozio di parrucchiere, nei pressi del quale la Squadra Mobile organizzava un apposito servizio di osservazione, riuscendo ad intercettare uno dei due responsabili dell’estorsione, il quale, appena uscito dal negozio e nonostante tentasse di opporsi al controllo di Polizia, veniva perquisito e trovato in possesso di 7 involucri contenenti eroina per un peso di 6,2 gr., riuscendo però subito dopo a divincolarsi e a fuggire. Lo stesso è stato denunciato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Intanto, altri agenti hanno proceduto ad una perquisizione all’interno del negozio di parrucchiere, rinvenendo sia il telefonino I-Phone rubato, sia altri telefoni e scatole vuote, nonché un computer, denunciando l’esercente per ricettazione.

Le indagini hanno consentito di risalire anche all’altro soggetto protagonista della condotta estorsiva che è stato pertanto denunciato per tentata estorsione in concorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: