FORMAZIONE PROFESSIONALE – 12 milioni di euro per corsi innovativi. Stop a parrucchieri e pizzaioli

mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – Formazione professionale, si volta pagina.

Nuove figure tutte specializzate e in linea con le richieste del mercato del lavoro. Via ai parrucchieri, ai pizzaioli gli assistenti sociali e altri corsi come è stato fatto in passato ripetutamente, ed invece più formazione finalizzata a quelle che sono le esigenze delle aziende locali che spesso non trovano personale adatto per le produzioni delle loro attività imprenditoriali.

Ci sarà quindi un catalogo regionale di offerta formativa già approvato con delibera regionale illustrato stamane in una conferenza stampa dal presidente della Giunta regionale Toma e dall’assessore alla formazione professionale Di Baggio. Sarà capace di portare a nuove conoscenze disoccupati e inoccupati in grado una volta ultimati i corsi di entrare in quelle fabbriche o attività che in questo nuovo percorso integrato obbligatorio  fungeranno da partner con gli enti di formazione.

Si parte con una dotazione di 4,5 milioni di euro a cui si aggiungeranno altri 3,5 milioni di euro per il settore turismo e una rimodulazione successiva di ulteriori 5 milioni d euro inseriti nel Patto per il Sud.

“Abbiamo bisogno di persone qualificate specializzate – ha detto Toma – che possano accompagnare chi è attratto a venire in Molise per investimenti produttivi. Non ci serve manovalanza ma gente preparata che faccia parte del nostro sistema produttivo all’interno di una programmazione regionale dove dovranno esaltarsi new economy bio economy beni culturali turismo ambiente e per quanto altro siamo apprezzati. Qui dobbiamo preparare figure che mantengano e valorizzino tanto”.

Ovviamente figure come ha ribadito anche l’assessore regionale Di Baggio “Tanto è necessarie per contribuire al cambiamento e per quelle aziende che ci chiedono professionalità di valore e di conoscenza per ciò che andranno a fare. Basta con i soliti corsi che si ripetono da anni e che vengono portati avanti sempre con le solite attrezzature e quindi da enti che non si evolvono da un punto di vista tecnico e innovativo”.

Quindi si va avanti alimentando un nuovo connubio tra enti e imprese. I primi organizzeranno corsi per le seconde che li richiederanno, le imprese si assumeranno da parte loro  l’impegno di assumere il personale già preparato e quindi pronto per l’impiego. Ai corsisti andrà un compenso di 3 euro all’ora. I corsi saranno quelli previsti dal Bando, quegli enti che vorranno procedere ad una formazione diversa saranno liberi di farlo senza ricevere contributi regionali deliberando a pagamento la partecipazione a chi vorrà parteciparvi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: