SCUOLE SICURE – Unanimità tra le forze politiche regionali

ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – Il Consiglio regionale approva all’unanimità un piano di interventi che recepisce tante nostre proposte: maggiore trasparenza sulle condizioni delle scuole molisane, potenziamento dell’Anagrafe regionale dell’edilizia scolastica, aiuti concreti ai Comuni, aiuti alle imprese e maggiori risorse, soprattutto per i centri in difficoltà.

Sicurezza delle scuole con il documento condiviso in Consiglio regionale approvato all’unanimità spinto soprattutto dai Pentastellati  cìè la soddisfazione soprattutto di quest’ultimi

“Con l’approvazione del documento condiviso dall’intero Consiglio regionale sul tema della sicurezza scolastica il Molise fa un passo avanti. Il nostro pacchetto di proposte serve ad affrontare con urgenza e serietà i tanti problemi del sistema scolastico molisano, in particolare edilizia e organizzazione sul territorio, a incardinare il tema tra le priorità del Consiglio e lavorare per non svilire il ruolo educativo delle scuole.

La situazione dell’edilizia scolastica resta drammatica, lo certifica l’Anagrafe regionale dell’Edilizia scolastica. Basti pensare che su 365 edifici censiti, due terzi non sono adeguati alla normativa antisismica, oltre la metà è privo del certificato di agibilità e un terzo risulta addirittura non accatastato.

Tuttavia sicurezza vuol dire anche altro, pensiamo al radon o all’amianto. Ad oggi non sappiamo se la Regione abbia una precisa mappatura della presenza di radon o amianto in tutte le scuole molisane.

Insomma, il Governo regionale deve prevedere un ‘Piano Marshall’ con massicci investimenti e concreti interventi sull’edilizia scolastica per risolvere ogni aspetto del problema.

Il Consiglio regionale ha varato un piano d’interventi che prevede diversi step:

Intervento sull’Anagrafe regionale dell’edilizia scolastica (completamento e aggiornamento) dandole massima trasparenza, quindi pubblicando sul sito istituzionale della Regione il continuo aggiornamento di tutti i dati dei vari istituti, divisi per comuni;
Assistenza ai Comuni nelle fasi di utilizzazione delle risorse;
Adesione alla task force presso l’Agenzia della coesione territoriale;
Proposta di legge quadro per la programmazione e la riqualificazione dell’edilizia scolastica;
Valutare in Consiglio regionale e nelle commissioni preposte gli atti di pianificazione generale;
Maggiori risorse per l’edilizia scolastica e le strutture sportive annesse, a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione aggiungendo quelle a libera destinazione della Regione;
Ulteriori risorse a valere sul fondo nazionale del piano triennale dell’edilizia scolastica, in particolare per le scuole dei comuni colpiti dallo sciame sismico dell’agosto scorso in aggiunta a quelle già previste;
Promozione dei Concorsi di idee a partire della fase di progettazione;
Accelerazione dei pagamenti alle imprese impegnate nei lavori di edilizia scolastica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: