CRONACA – L’orso “Peppina” con cuccioli al seguito sbrana conigli e galline. Intervengono i Carabinieri

orsa con i piccoli
Panificio Di Mambro Venafro
Blackberries Venafro
Assicurazioni Fabrizio Siravo
5x1000 Neuromed

SAN PIETRO AVELLANA –  Avvistato un orso bruno marsicano. Si esclude il pericolo per la popolazione.

Nella scorsa notte, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Pietro Avellana, sono intervenuti in una località di quel centro per constatare dei danni verosimilmente provocati da un orso. I militari dell’Arma accertavano che effettivamente, presso un’azienda agricola, in cui sono custoditi animali da allevamento, l’orso, affamato, era sceso dal bosco con la cucciolata di altri 3 esemplari ed aveva predato dei conigli e delle galline. I Carabinieri Forestali precisano che l’Arma è parte attiva nel programma di monitoraggio in Abruzzo e Molise della popolazione di orso bruno marsicano, ed al riguardo un militare della citata Stazione Carabinieri Forestale, sta eseguendo i rilievi come da protocollo operativo, con relativa repertazione di materiale biologico (peli e feci) necessari per le analisi genetiche volte a identificare l’esemplare.

Nel caso in esame si tratta di una giovane femmina, con tre cuccioli al seguito, già censita e meglio conosciuta con il nome “Peppina”. Si esclude al momento, un pericolo per la pubblica e privata incolumità, atteso che storicamente non sono mai state registrate aggressioni da parte dell’orso bruno marsicano nei confronti dell’uomo e che l’indole dell’animale,  ufficialmente riconosciuta anche dalla letteratura scientifica è elusiva, mite ed assolutamente non aggressiva.

L’Arma dei Carabinieri ricorda ai cittadini che:

1)   l’orso è una specie in grave pericolo di estinzione e che è rigorosamente protetto dalla normativa statale e comunitaria;

2)   non deve essere offerto cibo all’orso e non ci si può avvicinare ad esso né a piedi né con l’automobile, per guardarlo o fotografarlo;

3)   l’orso non è pericoloso per l’uomo per i motivi già indicati;

4)   qualora avvistato l’orso devono essere avvisati telefonicamente i Carabinieri Forestali componendo il numero 1515;

5)   convivere con l’orso è possibile, con la tolleranza e la collaborazione di tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem

SEGUICI SU FACEBOOK »

Scarica l’App Molise Network »

PUBBLICITA’ »

error: Content is protected !!