ANNIVERSARIO – Strage nazista di Tavenna di 75 anni orsono

Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Strage nazista di Tavenna del 13 ottobre con fucilazione di un civile e di due carabinieri uno dei quali riuscì miracolosamente a salvarsi fingendosi morto, il 75° anniversario è stato celebrato e insieme ai Comuni di Colletorto (CB), all’Arma dei Carabinieri presente all’evento con il Generale Carlo Cerrina, Comandante della Legione Abruzzo e Molise, con il Comandante Provinciale di Campobasso, Tenente Colonnello Emanuele Gaeta, con il Tenente Edgard Pica della Compagnia di Termoli (CB) e con il Maresciallo Luogotenente Michele Carmine Tartaglia, Comandante della Stazione di Palata, con l’Associazione Regionale e Territoriale dei Carabinieri in Congedo presente con l’Ispettore Regionale Vincenzo Evangelista e con il Responsabile di Termoli Nicola Luberto, con l’Associazione “Idea Verde” di Colletorto presieduta dal Prof. Luigi Pizzuto autore di alcune pubblicazioni e rappresentazioni teatrali sull’evento, con i familiari delle vittime, Giuseppe Di Lena e Vincenzo Simone, e alla presenza di cittadini, di Autorità civili e religiose, e di rappresentanti di associazioni locali.

Nell’occasione è stata predisposta una targa dall’Amministrazione Comunale, e scoperta dal Sindaco Simone Spadanuda e dal figlio di una delle vittime, ed è stato ribadito l’impegno di realizzare un monumento alla memoria dei caduti per rendere onore alle vittime innocenti della barbaria nazista.

Sia gli Amministratori Locali che i familiari dei caduti hanno raccolto la sollecitazione dell’ANPI e del Generale della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise tesa, dopo 75 anni, alla realizzazione di un monumento su cui apporre la targa scoperta, in questa circostanza, e rendere il luogo fruibile per visite organizzate di studenti, movimenti e associazioni.

E’ stata raccolta la documentazione fotografica della manifestazione e trasmessa all’ANPI Nazionale perché resti traccia, sia sul territorio sia a livello nazionale, di un eccidio efferato perpetrato contro civili inermi e nei confronti di due carabinieri che non lasciarono l’uniforme né passarono con i nazisti in quelle tormentate settimane successive all’8 settembre del 1943.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: