VENAFRO – “Città nuova”, Gian Marco Di Cicco eletto presidente all’unanimità

Gian Marco Di Cicco
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
DR 5.0 Promozione
DR F35 Promozione
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro

VENAFRO – “Città Nuova” ha un nuovo presidente.

Si tratta di Gian Marco Di Cicco, giovane studente universitario di Venafro, eletto all’unanimità l’altra sera nel corso dell’assemblea dei soci. Di Cicco alle ultime elezioni comunali è stato candidato (il candidato più giovane in campo in quella competizione elettorale) alla carica di consigliere nella lista, poi vincente, capeggiata da Alfredo Ricci e fortemente sostenuta anche da “Città Nuova”.

Di Cicco è risultato non eletto per una manciata di voti ottenendo un risultato lusinghiero considerata la giovane età (appena venti anni) e il fatto che fosse alla prima esperienza politica. Vicepresidente è stato eletto Leopoldo Di Filippo, operaio, sindacalista della Cgil. Il ruolo di segretario è stato affidato a Maurizio Terracciano.

Definito anche il nuovo direttivo.

Ne fanno parte diversi esponenti storici dell’associazione, tra cui alcuni dei fondatori come l’ex sindaco Antonio Sorbo, l’ex assessore Carlo Potena, l’ex capogruppo al Comune Marcello Cuzzone, Bruno Tranchedone, Lino Sorbo. Nell’organismo confermati anche alcuni dei componenti dell’ultimo direttivo, eletto nel 2013, come Adriana ed Ormisda Iannacone e Angela Angelillo. Ma molti sono i volti nuovi che sono entrati nel movimento civico, tra cui diversi giovani, provenienti da varie esperienze nel mondo dell’associazionismo, della cultura, dello sport. All’associazione hanno anche aderito, pur non facendo parte del direttivo, l’assessore Dario Ottaviano, anch’egli esponente storico e fondatore di “Città Nuova” e la consigliera comunale di maggioranza Annamaria Buono.

Definito l’organigramma, partirà nei prossimi giorni la campagna di adesione per l’anno 2019, anno in cui “Città Nuova” festeggerà i suoi quindici anni di attività politica e associativa. Di Cicco è infatti il quarto presidente chiamato a guidare il movimento fondato alla fine del 2004. Il primo al vertice dell’associazione è stato Luigi Garzia, dopo di lui Dario Ottaviano e quindi, nel 2013 Giuseppe Notte.

Sul suo profilo facebook il neopresidente, parlando della nuova avventura, ha spiegato che “Città Nuova non rappresenta, per il territorio venafrano, solo un’associazione culturale, bensì si identifica in una scelta consapevole per il bene ed il futuro della collettività. Diventare presidente di questo gruppo, per me, è un orgoglio e una responsabilità. Al di là della retorica – ha aggiunto -, è necessario garantire continuità a tutte le battaglie in difesa del territorio, non tralasciando l’innovazione che, energie proficue possono apportare. Cardini del nostro movimento associativo sono e rimarranno: salute, ambiente, giovani e cultura. Senza questi presupposti, Venafro non ha possibilità di riscatto e di crescita. Per ultimo, ma non per grado di importanza, voglio ringraziare tutti i miei compagni di squadra, i quali mi stanno dando fiducia e, senza il loro supporto, la mia azione sarebbe vana. Vogliamo – ha concluso Di Cicco – una nuova città, una CITTÀ NUOVA!”

Il segretario, Maurizio Terracciano, sempre sul suo profilo facebook, ha voluto ringraziare “personalmente Antonio Sorbo per quanto ha fatto sinora per la nostra Venafro e per avermi fortemente voluto all’interno della associazione. Ringrazio pubblicamente tutti coloro che hanno contribuito alla crescita culturale della associazione, ed in primis coloro che oggi per un motivo od un altro non ne fanno più parte, ma che hanno gettato le basi, solide, per uno sviluppo concreto della unica realtà radicalmente insediata nella comunità. Non posso dimenticare l’assessore Dario Ottaviano ed il consigliere Annamaria Buono che aderiscono a Città Nuova, valutando e qualificando la loro missione in seno ad una base forte e concreta”.

L’associazione ha in programma una serie di iniziative politiche, sociali e culturali sulle problematiche più importanti che riguardano la comunità venafrana. La prima è in programma lunedì 5 novembre per ricordare la figura del giornalista venafrano Mario Lepore ad un anno dalla scomparsa. Appuntamento al pub Eleven Club dove, a partire dalle 19,30, gli amici e tutti coloro che vorranno ricordare Lepore potranno leggere ad alta voce poesie, tratte dal suo libro “Le mie parole”, raccontare aneddoti ed episodi che hanno visto protagonista il cronista venafrano.

Questo il nuovo organigramma dell’associazione:

PRESIDENTE

Gianmarco Di Cicco

VICEPRESIDENTE

Leopoldo Di Filippo

SEGRETARIO

Maurizio Terracciano

COMITATO DIRETTIVO

1) Marcello Cuzzone

2) Carlo Potena

3) Antonio Sorbo

4) Pasquale Sorbo

5) Bruno Tranchedone

6) Adriana Iannacone

7) Ormisda Iannacone

8) Francesco Martino Vallone

9) Rocco Viccione

10) Gianmarco Di Cicco

11) Lello Villani

12) Leopoldo Di Filippo

13) Maurizio Terracciano

14) Angela Angelillo

15) Marco Chiacchieri

16) Gianni Matteo

17) Elsa Capaldi

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: