CAMPOBASSO – Giù le mani dall’informazione, giornalisti in piazza dopo gli attacchi del Movimento 5 Stelle

Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
DR F35 Promozione
DR 5.0 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro

MANIFESTAZIONE – “Giù le mani dall’informazione, difendiamo l’articolo 21 della Costituzione”, questo lo slogan lanciato dai giornalisti scesi in piazza per manifestare contro le ultime dichiarazioni del M5s.

Dopo le parole del ministro Luigi di Maio e di Alessandro Di Battista, in ogni capoluogo d’Italia i giornalisti si sono riuniti per difendere la libertà di informazione. A Campobasso la manifestazione si è tenuta in piazza Municipio, presenti anche Pina Petta, presidente dell’Odg Molise, e Giuseppe Di Pietro, presidente di Assostampa Molise.

“Siam qui per difendere la nostra dignità. – ha detto Pina Petta – Siamo qui per difendere i giornalisti da questi attacchi che riteniamo inaccettabili, soprattutto quando vengono da persono che ricoprono ruoli istituzionali importanti. I giornalisti dicono ‘no’ a questi attacchi ma soprattutto dicono ‘giù le mani dall’informazione’ perché probabilmente c’è un disegno di abolire quella che è la fase di mediazione tra il fatto e il cittadino, per produrre disinformazione e veicolarla sui social. C’è anche un disegno di abolizione dell’Ordine dei Giornalisti, lo difenderemo così come abbiamo difeso la nostra dignità”.

“L’informazione in Italia sta vivendo un momento delicato, – ha aggiunto Giuseppe Di Pietro – c’è chi sostiene che va abolito l’Ordine dei Giornalisti, c’è chi sostiene che vanno tagliati i residui finanziamenti pubblici per le testate e c’è anche chi attacca in maniera inaccettabile i giornalisti italiani. Giornalisti che hanno la sola colpa di aver raccontato dei fatti, raccontato la politica, i fatti giudiziari, come è successo per ogni Governo e per ogni maggioranza. Questo ci fa temere perché non è certamente un assetto democratico che si difende in questa maniera. L’informazione quella professionale, di qualità, si sente attaccata, perché c’è anche l’idea di sposare la linea dei social dove il politico fa propagando e non c’è più l’intermediazione del giornalista professionista. Proprio per questo c’è bisogno di una mobilitazione e di una ferma risposta di tutte le istituzioni democratiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: