DOCUMENTARIO – Il Molise piace, la Rai torna in regione

DOCUMENTARIO - Il Molise piace, la Rai torna in regione
Assicurazioni Fabrizio Siravo
franchitti interiors
Black&berries Venafro
5x1000 Neuromed

BAGNOLI DEL TRIGNO – La Troupe Rai di Riccardo Barbieri sposa il progetto Borghi d’Eccellenza e con esso il Molise e, gira un altro splendido documentario in quel di Bagnoli del Trigno.

Quando un territorio si promuove con la semplicità di un documentario vero, non può che essere inserito in un progetto di qualità e di altissima professionalità.

Anche per questo, Riccardo Barbieri con la complicità di Maurizio Varriano, coordinatore dei Borghi d’Eccellenza e del maestro Claudio Luongo, con le sue musiche le quali rendono i documentari di Geo assolutamente il meglio del mondo documentaristico, ha voluto proporre decine di documentari proprio in Molise e del Molise più significativo, più empatico, più vero.

Di ritorno dal Trentino, dopo aver girato in Sicilia, in Piemonte, in Campania, in Abruzzo, in Sardegna, ancora Molise alla scoperta del trignolino e del suo frutto “il prugnolo“ (bacche di trigno / prunus spinosa trigno), del tartufo, dei funghi, degli attrezzi per la cava del tartufo, la cucina e le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche.

Tutto questo al meglio con l’aiuto e la partecipazione attiva di professionisti ed amatori Molisani che dal basso continuano a sostituirsi ad una politica che ancora non si rende conto “al di fuori di slogan e dichiarazioni“, che la ns terra è una terra che senza dubbio ha figure di eccellenza nazionale ed internazionale da far invidia ad ogni altra regione che, se li adotta e ne fa bandiera.

In una puntata all’insegna dei prodotti spontanei quali il tartufo, la regione Molise vanta il primato Mondiale per qualità e quantità, i funghi, il prugnolo, gli attori principali del documentario, hanno visto esibirsi in cucina lo chef Nicola Vizzari che in quel della Domus Area ha preparato uno sformato ai tre ingredienti che ha letteralmente insaporito la giornata e goduto degli apprezzamenti di una troupe che non ha pari in numero e documentari di qualità.

Tutto questo dopo la raccolta del “Prunus spinosa trigno” da parte di donne del posto dirette dal dott. Franco Rossi che per l’occasione hanno prodotto anche l’ormai famosissimo liquore “trignolino“, dei funghi porcini e dei tartufi grazie all’esperienza di Marco Di Toro e di Tony ed all’artigiano hobbista Michelino Rossi da Montaquila che per l’occasione ha realizzato il suo vanghello brevettato a testa palettata.

Un documentario che andrà in onda su reti Rai e che vedrà, dopo la vetrina Molisana de “Il Borgo dei Borghi“, ancora il Molise protagonista con le bellezze di Bagnoli del Trigno. Massima la disponibilità della Domus Area, dell’Amministrazione Comunale con il suo sindaco Angelo Camele e di tutta la popolazione che ha facilitato ogni operazione cinematografica e cognitiva.

Presto, e si spera che la politica faccia un passo in avanti, una grande produzione Americana si attiverà per realizzare documentari in Molise per il canale più importante degli Stati Uniti d’America e, non mancherà l’occasione di parlare di tratturi e transumanza, presto all’attenzione dell’Unesco dopo la candidatura di Parigi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

franchitti interiors
Colacem

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »