VENAFRO – Herambiente/Tar Molise, il Comune si oppone all’appello

eventi tenuta santa cristina venafro
DR 5.0 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
DR F35 Promozione
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud

AMBIENTE – Presa di posizione del Comune di Venafro rispetto all’appello proposto al Consiglio di Stato da Herambiente Spa contro la sentenza del Tar Molise.

A maggio 2017, il Tar Molise aveva respinto il ricorso di Herambiente, la società che gestisce l’inceneritore di Pozzilli, presentato contro l’Aia (Autorizzazione integrata ambientale), stabilendo che la società avrebbe dovuto continuare a rispettarla. Secondo Herambiente l’Aia sarebbe stata troppo restrittiva, mente il Tar aveva sentenziato che l’operato della Regione fosse pienamente legittimo, soprattutto in base al “principio di precauzione” che prevede l’adozione di misure di protezione quando sussistono incertezze riguardo l’esistenza di rischi per la salute.

All’epoca dei fatti il Comune di Venafro era costituito in resistenza al ricorso proposto. Ora dinanzi al Consiglio di Stato pende l’appello proposto da Herambiente Spa contro la sentenza del Tar Molise e il sindaco Alfredo Ricci ha richiesto la predisposizione degli atti per costituire di nuovo il Comune in resistenza all’appello di Herambiente.

Da una ricerca effettuata su internet – si legge nella nota del sindaco Ricci – ho potuto constatare che dinanzi al Consiglio di Stato pende (con n.r.g. 7809/2017) l’appello proposto da Herambiente Spa avverso la sentenza del Tar Molise n. 202/2017. Si tratta della sentenza con cui il Giudice Amministrativo di primo grado ha respinto il ricorso (n.r.g. 393/2015) proposto in quella sede da Herambiente avverso gli atti con cui la Regione Molise ha rilasciato l’autorizzazione integrata ambientale, con prescrizioni, all’esercizio dell’impianto di co-incenerimento di rifiuti non pericolosi denominato WTE di Pozzilli. Nel giudizio al Tar il Comune di Venafro era costituito in resistenza al ricorso proposto.

Tenuto conto degli interessi pubblici sottesi alla vicenda, vorrà effettuare i dovuti approfondimenti e, all’esito, riferirmi e predisporre gli atti istruttori necessari per la costituzione in giudizio in resistenza all’appello o la proposizione dell’intervento ad opponendum nel predetto giudizio di appello”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
colacem
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: