VENAFRO – Accordo di confine per l’ospedale SS. Rosario, Tedeschi: “Risposta massiccia dei sindaci”

antonio tedeschi
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
DR 5.0 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
Maison Du Café Venafro
DR F35 Promozione

SANITÀ – Sono quasi 40 le delibere già adottate dai comuni campani e molisani, i quali hanno risposto in massa all’appello del Consigliere regionale Antonio Tedeschi per rivitalizzare l’ospedale SS. Rosario di Venafro.

L’ospedale di Venafro è considerato, per la sua posizione, un presidio strategico e punto di riferimento non solo per i tanti cittadini dell’hinterland ma anche per quelli provenienti da fuori regione. Per questo, la strada individuata dal consigliere Tedeschi è stata quella di un accordo di confine tra le Regioni Molise e Campania, unica soluzione ritenuta possibile al fine di riportare, in quella struttura, servizi essenziali ed indispensabili quali Pronto Soccorso e Rianimazione. Oggi, sono quasi 40 i comuni, delle province di Caserta e Isernia, che hanno deliberato al fine di impegnare la propria Regione affinché ponga in essere le azioni necessarie a rendere possibile la stipula di un accordo di confine.

“È con grande soddisfazione che ringrazio i Sindaci interessati e le loro amministrazioni. – ha commentato il consigliere regionale Antonio Tedeschi – È un momento storico per la sanità molisana. È un segnale fortissimo quello che arriva dal territorio: quasi 40 amministrazioni si sono espresse a favore di questa iniziativa, in rappresentanza, complessivamente, di quasi 100 mila cittadini. Numeri che ci danno coraggio e che, a maggior ragione, ci fanno capire che abbiamo intrapreso la strada giusta. Ora andiamo avanti. Il prossimo passo sarà quello di consegnare tutta la documentazione, ovvero le delibere comunali e il documento sottoscritto da tutti i Sindaci presenti all’incontro del 5 ottobre scorso, nelle mani del governatore Toma affinché possa incontrare il Presidente della Regione Campania ed avviare concretamente l’iter che porterà, lo spero con forza, alla stipula di un accordo di confine per trasformare il SS. Rosario di Venafro in un ospedale di area vasta, tornando ad essere punto di riferimento per le popolazioni di un ampio territorio che va dalla Valle del Volturno all’Alto casertano. Naturalmente questa operazione dovrà essere avallata da un Commissario ad acta che, mi auguro, venga individuato nella figura del presidente Toma e nominato al più presto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
colacem
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: