TURISMO – Prendono il via gli Stati Generali, Toma: “Molise scrigno di bellezze”

ristorante il monsignore venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
Smaltimenti Sud
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

TERMOLI – Hanno preso il via gli Stati generali del Turismo del Molise, l’iniziativa organizzata dall’assessore Vincenzo Cotugno per definire le strategie da adottare per il rilancio turistico della regione.

Gremita la sala del cinema Sant’Antonio di Termoli, dove sindaci, amministratori locali ed esperti del settore si sono riuniti per costruire una strategia futura per proporre il Molise sul mercato. A moderare il dibattito Elisabetta Stefanelli, caporedattore della Cultura dell’Ansa.

“Che il Molise sia uno scrigno di bellezze architettoniche e naturalistiche è luogo comune. – ha detto il presidente della Regione Molise, Donato Toma – Manca però la capacità di fare sistema. L’altra parola magica è ‘fare sistema’, obiettivo che ci proponiamo di raggiungere con il progetto di cultura e turismo in modo da dare al settore una visione unitaria. Mi piace riportare una visione olistica, completa a tutto campo di quella che è la nostra terra. Vogliamo creare quella curiosità che fa di noi uomini esploratori. Proporre efficaci azioni di marketing: rete, sistema, marketing. Suggerire sistemi operativi per aumentare l’attrattività. Un lavoro progettuale è corale, altra parola magica che sarà funzionale alla creazione di un piano strategico che poi farà il suo percorso in consiglio regionale. Ci aspetta un grande lavoro, ma sono sicuro che tutti insieme, altra parola magica, riusciremo a raggiungere un risultato ottimale”.

Bisognerebbe, dunque, avviare un piano strategico in grado di aumentare l’attrattiva sulla nostra regione, dello stesso avviso è l’assessore alla Cultura e al Turismo Vincenzo Cotugno, il quale ha spiegato che la volontà è quella di investire il più possibile sul turismo, creando nuovi posti di lavoro e allo stesso tempo evitando lo spopolamento.

“In Molise le attività turistiche incidono al 4-5% del Pil. C’è quindi molta strada da fare. Vogliamo aumentare del 30% il fatturato, solo con i servizi dedicati all’accoglienza e alla cultura. Ecco perché c’è bisogno di una programmazione, dobbiamo puntare su ambiti strategici che siano in grado di costruire percorsi occupazionali stabili e che consentano ai nostri ragazzi di realizzare qui i sogni. Possiamo diventare la prima regione smart d’Italia, con volontà e convinzione. Puntiamo a un turismo di qualità, il Molise non si racconta, si vive”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: