VENAFRO – Giovane mamma invalida e in una casa inagibile, l’appello: “Sono disperata”

giovane mamma disperata
Pubblicità Molise Network
Black&berries Venafro
franchitti interiors
Assicurazioni Fabrizio Siravo

SOCIALE – Una mamma disperata che chiede aiuto alle istituzioni per sopravvivere, questa è la segnalazione giunta in redazione che racconta uno spaccato di vita quotidiana.

La povertà è all’ordine del giorno nella nostra regione ma sono in pochi quelli che riescono a farsi avanti e a chiedere aiuto, ancora di meno sono quelli che ricevono una mano da associazioni ed enti locali. È il caso di una mamma invalida, che non sa come fare per andare avanti e vivere dignitosamente.

“Ho 36 anni, – racconta – ho subito vari interventi chirurgici per asportazione di organi malati da tumore, dichiarata invalida al 100% e percepisco 282 euro di pensione. Sono vedova, ho figli adolescenti studenti e vivo in una casa di proprietà di mio padre che però risulta inagibile, terremotata e senza riscaldamenti”.

“È finito il beneficio della Rei (Reddito di inclusione) e adesso non so più come proseguire a vivere caduta in una brutta depressione. – prosegue la signora – Sono disperata e chiedendo educatamente al sindaco, alle associazioni sociali del piano, al responsabile, agli assessori vari come fare le risposte che mi vengono date sono sempre le stesse: ‘quando usciranno progetti ti avviseremo’”.

“Voglio fare un appello – conclude – a tutti coloro che hanno la possibilità di aiutarmi con un lavoro dignitoso in Molise. Si avvicina Natale ed io e i miei figli non abbiamo neanche la possibilità di farci un regalino. Sono delusa, disperata, umiliata e depressa da questa indifferenza nei confronti di una mamma che vuole con tutte le sue forze reinserirsi nel mondo, dopo aver passato anni di sofferenza e disgrazie. Aiutatemi a vivere dignitosamente”.

Un grido d’aiuto, nella speranza che le istituzioni politiche intervengano per fare qualcosa, per sostenere una famiglia che non riesce più ad andare avanti e che a stento ha un tetto sopra la testa. Nei prossimi mesi, tra l’altro, proprio a Venafro uscirà il bando per l’assegnazione degli alloggi di edilizia sociale di via Flacco e le aspettative di riuscire ad ottenere una casa agibile per i propri figli si fanno ancora più forti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: