EVENTO – La digitalizzazione per la divulgazione del patrimonio culturale, Testamento: “Necessaria per far conoscere la nostra regione”

mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita

CAMPOBASSO – “Il nostro patrimonio culturale ha bisogno di essere valorizzato, conosciuto e reso fruibile anche grazie alla digitalizzazione.”, queste le prime parole della Portavoce alla Camera Rosalba Testamento, intervenuta, all’appuntamento di presentazione dei primi progetti digitali di promozione e divulgazione del patrimonio culturale.

L’evento, promosso dal Segretario regionale per il Molise, si è tenuto presso palazzo Japoce a Campobasso.

“Un argomento che sta molto a cuore anche a questo Governo, – continua la deputata – come dimostra la delega alla digitalizzazione affidata al Sottosegretario del Mibac Gianluca Vacca e sul quale ho depositato alla Camera dei Deputati una Proposta di legge che riguarda la digitalizzazione dei siti archeologici e che pone in capo al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali o al soggetto privato titolare della concessione, l’obbligo di rendere pubbliche le scoperte e le informazioni acquisite relative ad ogni singola campagna di scavo: i risultati conseguiti, le peculiarità architettoniche emerse, le schedature dei reperti catalogati ma anche un rendiconto consuntivo delle spese sostenute e delle fonti di finanziamento utilizzate per le attività di ricerca e di scavo”.

In questo contesto si inserisce l’iniziativa presentata il 30 novembre che consta di tre progetti digitali: Mappe Tematiche, Fumetto ‘C’era una volta… Molise’, Riprogettazione del sito web del Segretariato Regionale del Mibac per il Molise.

“La digitalizzazione del nostro patrimonio culturale, storico-artistico e archeologico, è finalizzata alla fruizione, sia perché la conoscenza è un diritto di tutti i cittadini e non può essere appannaggio di pochi ma anche per far conoscere ad un’utenza sempre più ampia la nostra regione attraverso questi progetti. – conclude la Testamento – Bisogna anche considerare che se si vuole incrementare l’attività turistica e puntare sulle nostre specificità e sulle peculiarità agroalimentari è necessario evitare di apportare ulteriori danni all’ambiente e risanare ciò che è stato già danneggiato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: