ISERNIA – Immigrati, Bruno (Casapuond) “I non titolari di diritto di asilo andrebbero rimpatriati”

vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

ISERNIA – L’arrivo di altri 10 immigrati a Isernia per lunedì 10 dicembre sta sollevando un grande polverone.

La consigliera comunale isernina di CasaPound Italia Francesca Bruno interviene in merito al loro trasferimento nei centri d’accoglienza della provincia.

“Si andranno ad unire a quelli già stanziati in città e a quelli che quotidianamente la raggiungono da tutta la provincia, e che hanno portato ad un sensibile peggioramento della qualità della vita in città, come dimostrano chiaramente le innumerevoli vicende di cronaca giudiziaria legate della Stazione ferroviaria, ormai piazza di spaccio a cielo aperto in mano agli immigrati. La popolazione di Isernia è ormai esasperata dal proseguire, a dispetto del cambio di governo, del business dell’accoglienza portato avanti scaricandone i costi economici e sociali sulla città. Il capoluogo pentro non può essere sempre la destinazione di immigrati che, invece, se non titolari del diritto di asilo andrebbero rimpatriati in modo celere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: