CALCIO – Il Campobasso espugna il campo del Castelfidardo

Pubblicità Molise Network
franchitti interiors
Black&berries Venafro
Assicurazioni Fabrizio Siravo

SERIE D GIRONE F

CASTELFIDARDO 1 – 3 CAMPOBASSO

5′ Rivi (CAS) Rig.
40′ Musetti (CB) Rig.
64′ Alessandro (CB)
83′ Cogliati (CB)
CASTELFIDARDO (3-5-2): Barbato, Bellucci, Enow, Braciatelli (61’ Diouf); Di Lollo (65’ Petrarulo), Giovagnoli, D’Ercole, Pigni, Rivi; Trillini, Massi
A disposizione: Fabiani, Lombardo, Petrarulo, Diouf, Eliantonio, Braconi, Recanatini, Pierantozzi, Marino
Allenatore: Roberto Vangioni
CAMPOBASSO (4-3-3): Sposito, Lo Bello, Marchetti, Magri, Antonelli; Di Paolo (87’ Salvatori), Danucci, Di Lauri (90’ Tommasini); Giacobbe (94’ Minchillo), Musetti (69’ Cogliati), Alessandro (84’ Ranelli)
A disposizione: Cutrupi, Di Pierri, Tommasini, Allocca, Merio, Salvatori, Ranelli, Cogliati, Minchillo
Allenatore: Massimo Bagatti
Arbitro: Crezzini di Siena
Corner: 8-5
Note: Presenti 250 spettatori di cui 70 da Campobasso.
Ammoniti: 19’ Danucci, 49’ Di Paolo, 53’ Di Lauri (CB);
Espulsi: 75’ Pigini per doppia ammonizione

CASTELFIDARDO – Nella città delle fisarmoniche il Campobasso ritrova la strada della vittoria e le suona di santa ragione ad un Castelfidardo che ha ampiamente dimostrato di meritare l’attuale posizione di classifica. I rossoblù, infatti, superano proprio i marchigiani balzando in zona play out a un solo punto dalla zona più tranquilla della graduatoria che rimane comunque cortissima (7 squadre in 3 punti). Quella di Bagatti è una squadra rinnovata dal punto di vista degli uomini, 12 arrivi negli ultimi due mesi, e del carattere. E si dimostrano tutte vincenti le scelte del mister modenese che imperterrito blinda il suo modulo preferito anche a Castelfidardo. Un 4-3-3 che inizia a dare i suoi frutti soprattutto sul versante offensivo dove Musetti, Alessandro, Giacobbe e Cogliati recitano perfettamente la parte di protagonisti assoluti dello spettacolo.

Formazione di partenza inedita quella del Lupo che parte subito con i nuovi innesti Di Paolo e Di Lauri sulla mediana ad affiancare Danucci. Antonelli viene adattato a terzino sinistro con Magri libero di tornare al centro per dare manforte a Marchetti. In attacco tutto invariato con i tre tenori Musetti, Alessandro e Giacobbe pronti ad alzare la voce contro la difesa avversaria.
Al 1’ minuto è già Campobasso. Azione veloce, Musetti per Alessandro che appoggia in rete ma interviene subito Crezzini di Siena ad annullare per fuorigioco. Per Alessandro si tratta del quarto gol annullato in due gare, si rifarà un’ora dopo con la prima rete validata in rossoblù. Solo tre minuti dopo arriva il vantaggio dei padroni di casa. È Magri, complice un terreno da gioco in pessime condizioni, a sbagliare un appoggio che da il là alla ripartenza dei biancoverdi. Marchetti non può far altro che atterrare D’Ercole in area e regalare il penalty. Rivi spiazza Sposito, 1-0. Il Campobasso non riesce a manovrare e le buche del Mancini non aiutano a giocare palla a terra.
Fino al 38’ non succede praticamente nulla, quando Enow ferma con la mano un tiro di Musetti. Rigore sacrosanto e lo stesso Musetti infila lì dove Barbato non può arrivare. Pareggio e squadre a bere il thè negli spogliatoi.
Nella ripresa Danucci e compagni sembrano un’altra squadra, determinata a ribaltare il risultato. Al 64’, infatti, il Campobasso sorpassa i biancoverdi: Di Paolo dalla sinistra serve Alessandro che anticipa tutti e buca la rete guadagnando meritatamente la prima marcatura stagionale. Bagatti, abile lettore del match, inserisce Cogliati per Musetti e prova a chiudere la partita. La mossa è azzeccatissima. Cogliati, infatti, tira subito sulla traversa al 77’ e dopo soli sette minuti si invola da solo in contropiede, supera un avversario e con un diagonale chirurgico infila per la terza volta Barbato.
Con un secondo tempo perfetto, il Campobasso strappa la vittoria dopo oltre un mese di digiuno e abbandona l’ultima posizione in classifica. Non c’è neanche tempo per festeggiare che mercoledì arriverà l’Avezzano per un nuovo scontro diretto. I rossoblù.
                                                                                                                    Andrea Zita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

franchitti interiors
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

franchitti interiors
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: