VENAFRO – “Presepi in mostra”, inaugurata la rassegna alla Palazzina Liberty

Venafro inaugurazione presepi in mostra
Pubblicità Molise Network
Assicurazioni Fabrizio Siravo
Black&berries Venafro
franchitti interiors

EVENTO – È stata inaugurata la rassegna nazionale “Presepi in mostra”, l’esposizione di presepi ed opere ispirate alla natività presso la Palazzina Liberty.

Circa 40 opere provenienti da tutta Italia per una mostra organizzata dall’Associazione Nazionale Amici del Presepio con il patrocinio del Comune di Venafro. All’inaugurazione, il sindaco Alfredo Ricci e l’assessore comunale alla Cultura Dario Ottaviano, hanno ringraziato tutti coloro che hanno partecipato attivamente alla realizzazione di questa rassegna nazionale.

Dopo le parole dell’amministrazione comunale, don Giuseppe Cellucci, parroco di Venafro e membro degli Amici del Presepio, ha benedetto la mostra partendo dalle parole che papa Paolo VI utilizzò nel 1969, in occasione del primo presepio in piazza San Pietro.

“Il presepio ci dice come Gesù ha voluto entrare nel mondo, – ha detto don Giuseppe – ha voluto entrare povero, piccolo, respinto dai cultori dei cosiddetti valori della terra. È venuto in modo che i poveri, i piccoli, i reietti lo potessero avvicinare per primi, è venuto per farsi uno di noi togliendo ogni distanza, ogni ostacolo, ogni timore e dandoci subito un soffio di celeste di incomparabile bellezza e di sovrana letizia”.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni, compresi i festivi, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20 fino al 13 gennaio 2019.

“Per la prima volta qui a Venafro abbiamo instaurato una mostra nazionale di presepi con alcuni membri dell’Associazione Nazionale ‘Amici del Presepio’. – ha spiegato Arturo Parrillo, membro dell’associazione – Ci sono circa 40 presepi e una discreta raccolta di opere provenienti da diverse regioni e città italiane, ad esempio dalla provincia di Napoli, dalla Sicilia, da Roma, da Sorrento e dall’Umbria, tutte appartenenti a stili diversi, da quello popolare al ‘700 napoletano. Vi aspettiamo numerosi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Ferrovie del Gargano
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Ferrovie del Gargano
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: