ISERNIA – Teatro e intercultura: alla Provincia “La Conferenza degli Uccelli”

Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
pasta La Molisana

EVENTO – “La Conferenza degli Uccelli”, questo il titolo dell’incontro pubblico, ispirato alla fiaba di Farid ud-Udin Attar, per parlare di intercultura.

Organizzato dall’Associazione “Arcivescovo Ettore di Filippo” di Padre Francis Tiso, con il patrocinio della Regione Molise e della Provincia di Isernia, l’incontro si terrà sabato 29 dicembre, dalle ore 11 presso l’Ente di via Berta.

Il seminario prende spunto dalla splendida fiaba del maestro Sufi persiano del XIII secolo, appartenente alla tradizione islamica persiana e metafora interreligiosa della pluralità di cammini spirituali e dell’intrinseca unità della diversità umana al cospetto del Divino. Gli uccelli vanno alla ricerca del mitico Simurgh, simbolo della Realtà Ultima, e incontrano le sfide e le gioie del cammino.

PROGRAMMA

Ore 11:00 – Sala MUSEC, via G. Berta, Isernia

Seminario introduttivo con Padre Francis V. Tiso, cappellano dei migranti della Diocesi di Isernia/Venafro e Docente di Dialogo Interreligioso, per condividere con i cittadini e con i migranti il simbolismo contemplativo dell’opera. Al termine del seminario, sarà possibile partecipare ad una visita guidata presso il Museo dei Costumi del Molise.

Ore 16:30 – Auditorium della Provincia, via G. Berta, Isernia

Spettacolo Teatrale “La Conferenza degli Uccelli”.

Regia di Anna Redi,

Con Souphiene Amian, Elena Baroglio, Roberto Caccioppoli, Francesca Luce Cardinale, Andrea Caschetto, Tommaso De Santis, Manuela Fiscarelli, Carolina Patino, Valeria Sacchi.

L’evento è gratuito. I partecipanti potranno offrire un libero contributo a sostegno delle attività dell’associazione.

L’Associazione S.D. “Arcivescovo Ettore di Filippo” viene fondata da padre Francis Tiso nel Febbraio 2017 a Cantalupo nel Sannio (IS), con l’obiettivo di promuovere e diffondere una cultura in cui l’assistenzialismo e la speculazione siano guariti da un genuino spirito di accoglienza verso il prossimo, la prevaricazione dalla pace, il fanatismo dal dialogo interreligioso, l’individualismo dalla solidarietà, la devastazione ambientale e lo sterminio di altre forme di vita da una profonda connessione con la natura, la paura e l’avidità da uno spirito di condivisione e generosità.

L’associazione intende promuovere, in particolare, da una prospettiva bioregionalista e di non-violenza attiva, il benessere integrale (alimentazione, agricoltura e medicina naturali) delle comunità locali e delle persone richiedenti asilo e rifugiate sia adulte, sia minorenni, accolte in strutture presenti su tutto il territorio molisano. Essa si propone altresì di contribuire al miglioramento delle condizioni generali di accoglienza in termini di qualità umane, di facilitare l’incontro e la comprensione tra persone migranti, operatori dell’accoglienza e comunità locali, al fine di trasformare e risolvere eventuali dinamiche conflittuali e sventare traffici, delinquenza, sfruttamento e accattonaggio.

Facebook: https://www.facebook.com/events/502950053534115/

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: