CALCIO – Il Campobasso sbanca anche sul campo della prima della classe

Assicurazioni Fabrizio Siravo
Black&berries Venafro

SERIE D GIRONE F

18^ GIORNATA

MATELICA 2  CAMPOBASSO 3

19′ Lo Bello (C)
27′ Mancini (M)
29′ Angelilli (M)
84′ Musetti (C)
90′ Cogliati (C)
MATELICA (4-2-3-1): Avella, Arapi, Riccio, De Santis, Favo; Benedetti, Angelilli; Pignat, Dorato, Melandri; Mancini
A disposizione: Luglio, Cuccato, Bugaro, De Luca, De Marco, Santamarianova, Bittaye, Visconti, Margarita
Allenatore: Luca Tiozzo
CAMPOBASSO (4-3-3): Sposito, Lo Bello, Marchetti, Magri, La Barba; Antonelli, Danucci, Di Lauri; Giacobbe, Cogliati, Alessandro
A disposizione: Cutrupi, Di Pierri, Tommasini, Allocca, Di Paolo, Salvatori, Ranelli, Musetti, Minchillo
Allenatore: Massimo Bagatti
Arbitro: Emanuele di Pisa
Ammoniti: Antonelli, Lo Bello (CB); Angelilli, Benedetti, De Santis, Avella, Pignat (M)
Espulsi: Dorato, De Santis (M); Lo Bello (CB)
Note: recupero 2’ e 4’. Spettatori 200 con 50 da Campobasso

Tre gare, tre vittorie. Visto il momento di forma mentale e fisica degli undici rossoblù, contro il Matelica, sotto sotto, tutti speravano in un colpaccio per riportare i tre punti in Molise. Mister Bagatti, nella sua intervista prepartita, aveva dichiarato senza mezze misure di voler giocare per vincere senza stare a guardare la classifica. La conferma arriva dalla disposizione in campo dei Lupi che, con il solito 4-3-3, lasciano intendere di voler fare un solo boccone dell’avversario. Bomber Musetti parte dalla panchina per un mal di schiena dell’ultim’ora. Al suo posto viene schierato un Cogliati che nelle ultime giornate ha dimostrato ampiamente di essere entrato in forma e poter fare la differenza con i suoi scatti e i suoi dribbling. Rispetto al match infrasettimanale con l’Avezzano, Bagatti cambia anche sulla linea mediana inserendo Antonelli al posto di Di Paolo.

Al Giovanni Paolo II di Matelica succede davvero di tutto. Nel primo tempo i Lupi bruciano il vantaggio in dieci minuti. Al 19’ Sposito compie un miracolo su tiro di De Santis, il Campobasso è bravo a sfruttare il contropiede con Danucci che imposta per Alessandro, l’argentino serve un assist al bacio per Lo Bello che insacca alle spalle di un sorpreso Avella. Tribuna a di casa ammutolita, festa incontenibile per i 50 campobassani presenti.
Subito dopo il gol, il Matelica perde Dorato per fallo su Danucci e rimane in dieci. Per gli ospiti sembra mettersi in discesa, ma il Matelica è squadra abile e gagliarda, abituata a vendere cara la pelle. Nonostante la superiorità numerica, infatti, per il Campobasso arrivano due ‘schiaffi’ nel giro di due minuti. È prima Mancini a bucare la porta dell’incolpevole Sposito con un gran tiro da fuori al 27’, poi segue Angelilli che di testa mette dentro al 29’ per il ribaltone biancorosso. Nessuna particolare emozione fino al 47’, 2-1 e squadre negli spogliatoi.
Al rientro in campo il Matelica guadagna metri e dopo soli 4’ si procura un calcio di rigore con Angelilli atterrato da La Barba. Melandri spiazza Sposito ma colpisce in pieno il palo facendo rimanere aperta una partita che sembrava promettere malissimo per gli ospiti anche in virtù dell’espulsione di Lo Bello per doppio giallo al 52’. La svolta arriva al 64’ con il cambio deciso da Bagatti che prova il tutto per tutto: esce un ottimo Di Lauri per far posto a Musetti e dare ulteriore peso ad un attacco che vede in campo già Alessandro, Giacobbe e Cogliati. Arriva un finale vietato ai cardiopatici. Al bomber di Carrara bastano venti minuti per prendere le misure e all’84’ spinge in rete un pallone vagante in area biancorossa. È il pareggio rossoblù, apoteosi in panchina e tra i supporter ospiti.
Ma non finisce qui. Passano sei minuti e un indiavolato Cogliati arriva primo sulla respinta di Avella dopo un tiro di Alessandro: game, set, match. Il Campobasso batte la capolista e raggiunge quota venti punti. La classifica rimane corta ma un altro campionato è cominciato.                                                                 Andrea Zita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Aziende in Molise »

error: