EVENTO – Il Molise e le sue tradizioni tornano in tv per la fine del 2018

mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud

RAI TRE – Il Molise sarà ancora una volta protagonista del programma Geo, in onda su Rai Tre, in occasione della fine del 2018.

Il 31 dicembre, alle 17.30, torneranno Macchiagodena con il latte, il pane, la polenta cucinata in quel di Campitello Matese in una suggestiva Baita ad oltre 1200 mt di altezza ed innevata all’inverosimile. Il caciocavallo di Frosolone, che nella splendida location del pianoro di Campitello di Roccamandolfi con ciaspolate, sci alpinismo e cavalli, diventa impiccato e da companatico ad un eccellente pan cotto, preparato proprio con il pane di Macchiagodena.

Una passeggiata in motoslitta per arrivare in un bosco fantastico che apre le porte ad uno scenario da fiaba come solo il Molise più vero riesce a proporre. Immagini ed un racconto dal sapore antico girate da Roberto Amodio, Stefano Barbieri con la regia di Riccardo Barbieri e le musiche di Claudio Luongo. Un Molise che incanta con le sue bellezze, le sue prelibatezze e le sue unicità.

Il profumo del pane De Cesare ha letteralmente inebriato le telecamere, l’artigianato di Frosolone che ha permesso la realizzazione del paiolo per la polenta, gli amici Remo Muccilli , Vitalino Scasserra, Tonino Masucci, Michele Carnevale, Antonello Martelli, Victor Rizzi, a ciaspolatori ed lo staff del rifugio, Luigi Del Riccio, Kimberly Baccaro, Zaira Gianfrancesco, Sebastiano Pinelli, Pio Liberatore, Pietro Ricciardone, Pierpaolo Iannitelli, Giuseppe Scasserra, Pierluigi D’Angelo, Ivan Di Marco, instancabili e presenti in ogni occasione. I piatti prelibati del rifugio, le lumache, accompagnati dal vino simbolo del Molise, la tintilia. E, grazie a Molise Extreme team ed a DGA Funivie di Gino De Gregorio, si è potuti arrivare, non con poche difficoltà vista l’eccezionale nevicata, nel pianoro più bello e significativo del Matese, la Gallinola con la sua Baita ed il suo personale dal sapore tradizionale ed ospitale per poter assaporare la polenta più buona del mondo preparata da Felice e dal suo staff dei polentari.

Questo e tanto altro saranno presenti in una puntata all’insegna del bello. Un documentario che, lo scorso 5 dicembre, con le immagini di Termoli, Bojano, Matrice e Petacciato ha tenuti seduti per oltre 20 minuti, circa 2.000.000 di spettatori in diretta, 900.000 in streaming, 750.000 in differita ed oltre 30.000 nella visione del promo.

Un Molise che vive di gravi defezioni in termini turistico culturali, che non riesce ad esprimere il suo potenziale, anche per mancanza di veri allenatori del settore, ma che spera in uno scatto di reni grazie anche ad un nuovo passo interpretativo da parte dei vari soggetti che mirano ad essere partecipi e, finalmente, più solidali alla costruzione di una rete che non può che far solo bene.

Inoltre, l’imminente perimetrazione del Parco del Matese sarà presto sulle reti Rai, con una puntata di Linea Bianca che si spingerà sino a Capracotta, neve permettendo.

Insomma, il Molise sarà al centro di un progetto che mai ha visto accendere i riflettori così in maniera massiccia su una regione che non ha istituita una film commission, e per la quale a breve grazie alla collaborazione con il sindaco di Conca Casale, Luciano Bucci, la Film Commission Lazio, la Commission Sulmonese ed a Molise Cinema, vedrà riunirsi, proprio in quel di Conca Casale, un comitato che mirerà proprio alla fondazione di tale indispensabile soggetto proponente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Agrifer Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
fabrizio siravo assicurazioni
Edilnuova Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
error: